Concorso 210 dirigenti SNA: diario della prova preselettiva

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Navigazione

Cambio Stile

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Condividi questa pagina
martedì 23 novembre 2021
La prova preselettiva per il concorso 210 dirigenti SNA si svolgerà il 25 gennaio 2022.
Corso collegato

È stato pubblicato il diario della prova preselettiva del concorso pubblico, per esami, per l'ammissione di 315 allievi al corso concorso selettivo di formazione dirigenziale per il reclutamento di 210 dirigenti, il cui bando è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Concorsi ed esami n. 50 del 30 giugno 2020.

La prova preselettiva si svolgerà il 25 gennaio 2022.

In cosa consiste la prova preselettiva?

La prova preselettiva consiste in un test composto da 60 quesiti a risposta multipla comprendenti:

20 quesiti di logica e situazionali:

4 quesiti di diritto costituzionale;

9 quesiti di diritto amministrativo;

4 quesiti di diritto dell'Unione europea;

4 quesiti di economia politica;

4 quesiti di politica economica,

4 quesiti di economia delle amministrazioni pubbliche,

3 quesiti di management pubblico,

3 quesiti di analisi delle politiche pubbliche,

6 quesiti di lingua inglese-livello B2 QCER (6).

Quanti candidati sono ammessi alle prove scritte?

Sono ammessi alle prove scritte i candidati classificati in graduatoria entro il 1.260° posto (corrispondente a quattro volte il numero degli allievi ammessi al corso-concorso) e i candidati che riportano lo stesso punteggio del candidato collocatosi al 1.260°posto.

Come si svolgerà la prova preselettiva?

La prova si svolgerà in un'unica sessione in dodici città e sarà contestuale per tutti i candidati.

La distribuzione dei candidati nelle sedi decentrate è la seguente:

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nelle Regioni Abruzzo, Marche e Molise effettueranno la prova a Pescara;

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nella Regione Calabria effettueranno la prova a Rende (Provincia di Cosenza);

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nella Regione Campania effettueranno la prova a Napoli;

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nella Regione Emilia-Romagna effettueranno la prova a Bologna;

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nella Regione Lazio effettueranno la prova a Roma;

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nella Regione Lombardia o in uno Stato estero effettueranno la prova a Milano;

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nelle Regioni Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta effettueranno la prova a Torino;

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nelle Regioni Puglia e Basilicata effettueranno la prova a Foggia;

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nella Regione Sardegna effettueranno la prova a Cagliari;

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nella Regione Sicilia effettueranno la prova a Catania;

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nelle Regioni Toscana e Umbria effettueranno la prova ad Arezzo;

i candidati che nella domanda di partecipazione hanno dichiarato di essere residenti nelle Regioni Veneto, Friuli-Venezia Giulia e nelle Province autonome di Trento e Bolzano effettueranno la prova a Verona.

Qual è l'orario di convocazione della prova?

L'orario di convocazione è fissato alle ore 8,30. L'inizio della prova è previsto per le ore 10,00.

Non sarà consentito l'accesso ai candidati che si presenteranno per l’identificazione dopo le ore 9,45.

L'espletamento delle operazioni di identificazione e registrazione dei candidati avverrà nel rispetto delle norme sanitarie di prevenzione al COVID-19. Per poter accedere ai locali e svolgere la prova preselettiva, ogni candidato dovrà esibire il green pass e un’autocertificazione in cui dichiara l’assenza di sintomatologia associabile al virus e di non essere stato negli ultimi quindici giorni a contatto con persone risultate positive al COVID-19.

I candidati dovranno presentarsi muniti della ricevuta di avvenuta iscrizione al concorso rilasciata dal sistema informatico e di uno dei documenti di riconoscimento indicati all'art. 5 del bando di concorso.

Con avviso da pubblicarsi nella Gazzetta Ufficiale Concorsi ed esami n. 100 del 17 dicembre 2021 saranno fornite dettagliate informazioni sulle sedi di concorso e sulle modalità di svolgimento della prova.