Normativa e giurisprudenza sugli stupefacenti
W - H

Ciao

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Accademia Giuridica

Condividi questa pagina
3a Edizione 2019 - Visualizzato 1.583 volte

Normativa e giurisprudenza sugli stupefacenti

Calendario e LEZIONI
CONTIENE UNA LEZIONE DEMO
Costo del corso (IVA incl.)

€ 84,15

(anzichè € 99,00)

E' possibile connettersi da qualsiasi device collegato ad internet.


Come iscriversi al corso

Il Corso intende fare il punto sulle principali e più attuali questioni, interpretative ed applicative, riguardanti la disciplina penale in materia di produzione, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, ripercorrendo gli ultimi interventi della Corte Costituzionale, l'evoluzione della normativa e quella della giurisprudenza di legittimità.

Il Corso affronta dunque il tema della legislazione e della giurisprudenza penale sugli stupefacenti in Italia. ed ha l'obiettivo di fornire all’operatore del diritto, al giurista, all’avvocato, al consulente che si confronta con la complessa materia degli stupefacenti, gli strumenti cognitivi ed operativi per affrontare, con destrezza e professionalità, le casistiche più disparate trattate dal legislatore e modulate dalla giurisprudenza intorno al DPR 309/1990 – T.U. sugli stupefacenti.

Partendo dalle nozioni strutturali e dalla tecnica legislativa utilizzata nelle fattispecie penali contro la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti, viene approfondito il tema della successione delle leggi penali nel tempo, quindi della possibilità di intervenire sul giudicato, al fine di non creare disparità di trattamento tra chi, per lo stesso reato, è stato condannato in via definitiva prima dell'intervento della Corte Costituzionale (sentenza n. 32 del 2014) che ha determinato in concreto la riviviscenza della normativa antecedente alla novella del febbraio 2006, ripristinando così la distinzione tra le cd. droghe leggere e droghe pesanti.

Il corso alterna video-lezioni e test di apprendimento, con dispense rilasciate direttamente dal docente per approfondimenti e precisazioni. Il docente può essere contattato tramite un apposito spazio interno al corso dedicato agli iscritti.

Al termine del corso ed una volta superati gli accertamenti valutativi dei singoli moduli, il frequentatore riceverà un attestato, che certifica la sua conoscenza della normativa e la giurisprudenza in tema di stupefacenti.

Documentazione rilasciata in caso di superamento del corso: diploma protocollato con votazione, certificazione dei moduli d’esame sostenuti e scheda informativa di impianto del corso.

I contenuti del Corso rimangono a disposizione dei corsisti fino a 15 giorni dalla data di disponibilità dell'ultima lezione, consentendo così la regolare fruizione di tutte le video lezioni, che possono essere viste un numero illimitato di volte ed in qualsiasi momento, fino alla fine del corso (anche se il test successivo alla lezione è già stato superato).

Il certificato di superamento del corso è comprensivo di valutazione in 30esimi per ogni lezione e per il risultato finale.

Contenuti & caratteristiche del corso.


Tipologia di corso: online
Materie trattate:
  1. Diritto penale Parte Generale
  2. Diritto Penale Parte Speciale
  3. Procedura ed esecuzione penale

info Video-Lezioni: 7
info Dispense e schemi: 51
info Test di verifica: 69 (numero 1 quiz casuale dopo ogni lezione)
info Certificato di frequenza: Previsto
info Durata del corso: h : min

Tutte le attività sono equamente ripartite durante l'intera durata del corso mentre le lezione sono corredate di test (sempre equamente ripartiti) per le verifiche. Completando il corso saranno abilitate tutte le certificazioni previste, che comprendono:

  • Descrizione del corso
  • Programma svolto
  • Elenco e titoli dei docenti
  • Votazione per ogni lezione
  • Voto finale
  • Attestato di frequenza
Clicca qui per una demo

Le certificazione e attestati sono protocollati con un numero di registro univoco e conservati in copia presso FCD. Eventuali e diverse certificazioni, per esigenze accademiche o per concorsi, possono essere richieste separatamente e rilasciate a discrezione del Comitato Scientifico, per usi consentiti dalle leggi vigenti.

Come viene calcolato il voto in ogni lezione

Il voto di ogni lezione viene calcolato sulla base di risposte esatte e/o sbagliate.
Per ogni risposta sbagliata viene detratto 1 punto su base 30, ad esempio, se vengono sbagliate 2 domande su 3 il voto sarà di 28/30 fino ad un minimo di 18/30 (voto minimo per il superamento della lezione).
Il punteggio massimo si ottiene rispondendo esattamente alla prima domanda, il certificato conterrà tutte le lezioni con ogni singolo punteggio ed il voto medio finale conseguito.

Sono inclusi i TEST di verifica, a risposta multipla che accompagneranno il corsista con consigli e specifiche.

1.) Introduzione: il DPR 309/90

Descrizione delle nozioni strutturali e della tecnica legislativa utilizzata nelle fattispecie in commento...


2.) L'art. 73 D.P.R. 309/1990

Le condotte tipiche del reato e l'accertamento della responsabilità penale


3.) La detenzione e l'offerta

Detenzione e spaccio, uso personale e in gruppo


4.) Uso personale e coltivazione

Focus sull'uso personale e la coltivazione


5.) Aggravanti e attenuanti speciali

Le circostanze del reato e l'associazione


6.) La fase dell’esecuzione: cenni introduttivi

L'esecuzione e la giurisprudenza costituzionale


7.) Esecuzione e reato continuato

Il reato continuato in sede esecutiva e i poteri del Giudice dell'Esecuzione


Il programma sarà aggiornato in automatico con l'inserimento di aggiornamenti e/o di nuove lezioni.

Ivano Ragnacci


Avvocato specialista in diritto penale e processuale penale, iscritto al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma sin dall’anno 2009.

L’esperienza maturata nell’attività giudiziaria per l’assistenza e difesa tecnica di persone coinvolte in processi penali, in qualità d’imputati o parti civili, incardinati per l’accertamento di fatti di rilevanza penale rientranti nelle più disparate categorie, dai delitti contro la persona a quelli contro il patrimonio e la finanza pubblica, contro la fede pubblica e l’amministrazione della giustizia, di traffico di sostanze stupefacenti e molte altre, oltre alla partecipazione attiva in gruppi di studio, analisi e ricerca, altamente qualificati, consentono al docente di divulgare con destrezza argomenti giuridici rientranti nelle materie di appartenenza, quali diritto penale, parte generale e speciale, nonchè processuale penale.

Le più recenti esperienze formative e didattiche del professionista e docente possono essere di seguito così sintetizzate:

  • Da Ottobre 2018 – Ideatore e Coordinatore del Progetto UPIS – Unione Professionisti Italiani Specialisti;
  • Autore di pubblicazioni scientifiche in materia penale e processuale penale su rivista ISSN 2464-9775 - Articoli: «La “Nuova” domiciliazione presso il Difensore e le cattive prassi applicative»; «Le guarentigie dell’arrestato nell’interrogatorio ex art. 294 c.p.p.»; «Un classico contemporaneo: la norma penale in bianco e la droga»; «Violenza domestica e legittima difesa della vittima»; «L’overruling Giurisprudenziale Nella Circolazione Stradale: Dal Reato Continuato A Quello Complesso». Su rivista giuridica “cammino diritto” – ISSN 2532-9871: “La domiciliazione presso il difensore d´ufficio ex art. 162 comma 4 bis”; “L’indennizzo da ingiusta detenzione ed il pignoramento presso terzi previsto dall´art. 72 bis d.p.r. n. 602 del 1973”;La rinnovazione della prova dichiarativa in appello: le asimmetrie delle soglie probatorie pro reo”; “L´indennizzo da ingiusta detenzione ed il pignoramento presso terzi previsto dall´art. 72 bis d.p.r. n. 602 del 1973”; “il prestanome nei delitti omissivi propri e commissivi mediante omissione: dalla frode fiscale alla bancarotta fraudolenta”;“ l´interrogatorio di garanzia e i diritti inderogabili dell´arrestato”; “La tecnica legislativa nel reato di spaccio di droga: la norma penale in bianco nella logica del favor rei”; “il prestanome nei delitti omissivi propri e commissivi mediante omissione: dalla frode fiscale alla bancarotta fraudolenta”;“ l´interrogatorio di garanzia e i diritti inderogabili dell´arrestato”; “il prestanome nei delitti omissivi propri e commissivi mediante omissione: dalla frode fiscale alla bancarotta fraudolenta”; “l´interrogatorio di garanzia e i diritti inderogabili dell´arrestato”; “la tutela del minore oltre i limiti del principio di offensività: l’art. 600 quater 1 c.p. e la diffusione end – to end”; L'Amministrazione di sostegno contro il rischio di circonvenzione d'incapace? Su rivista giuridica “Cammino Diritto” – Estratto dal n. 10/2018 - ISSN 2532-9871:il trasferimento fraudolento di valori del concorrente eventuale: difficoltà applicative e dubbi di costituzionalità”;
  • Presentazione Abstract Società Italiana di Criminologia XXXII° Congresso Nazionale della Società italiana di Criminologia – Catanzaro, 18 - 20 ottobre 2018 - V Workshop: Violenza nelle relazioni di assistenza ed educative II: - Penna C., Bolzan Mariotti Posocco F., Ragnacci I.: “Da tentato omicidio e legittima difesa: un caso pratico di violenza in ambito familiare”.
  • Da marzo 2017 – membro di Commissione di studio della camera Penale di Roma di “Penale e Procedura Penale”, iscritto alle sottocommissioni sui temi “latitanza, irreperibilità e processo in absentia”; “cattive prassi dibattimentali”; “protocollo MIUR-UCPI”; “Difesa d’Ufficio e Patrocinio a Spese dello Stato”; "MAP"
  • 20 febbraio 2015 – gennaio 2017partecipazione al “Terzo Corso biennale di Formazione Specialistica dell’Avvocato Penalista”, organizzato dalla Unione delle Camere Penali Italiane con l’Università la Sapienza di Roma, ex legge 31 dicembre 2012, n. 247 e succ. D. M.., idoneo per il conseguimento del titolo di Avvocato Specialista in Diritto Penale, all’esito positivo della prova di verifica finale, scritta ed orale, superata dall'Avvocato.
  • 13 maggio 2016iscritto alla Camera Penale di Roma.
  • 13 maggio 2016 – Membro della Commissione di Analisi e Studio della Camera Penale di Roma sulla prassi giudiziaria di merito in violazione delle norme sull’esame incrociato ed altre disfunzione nella fase dibattimentale.
  • Dall’anno 2013 – Socio dell’Unione Avvocati Rugbysti http://www.unioneavvocatirugbysti.com/.
  • Ottobre 2011 – febbraio 2011partecipazione al corso di aggiornamento professionale organizzato dalla Scuola Territoriale della Camera Penale di Roma dal titolo:“10 SEMINARI SULLA PROVA PENALE”.
  • 29 ottobre 2009 – conseguimento abilitazione professionale all’esercizio della professione forense, esame orale sostenuto innanzi all’VIII° sottocommissione presso la Corte di Appello di Roma, presieduta dall’Avv. Ermanno LE FOCHE.
  • 3 ottobre 2008 – 30 ottobre 2009“Corso di aggiornamento professionale per l’iscrizione nelle liste dei difensori di ufficio”, organizzato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma, in persona del Consigliere, Avv. Francesco GIANZI, diretto all’approfondimento del diritto sostanziale e processuale penale, utile per l’iscrizione nelle liste dei difensori di ufficio.
  • Dal 6 al 27 novembre 2009“Corso di formazione per difensori di ufficio avanti il Tribunale per i minorenni”, per l’iscrizione nelle liste dei difensori di ufficio avanti il Tribunale per i Minorenni.
  • Dal gennaio 2010 Iscritto nelle leste dei Difensori d’Ufficio tenute presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma.
  • Anno accademico 2004-2005 – Vincitore borsa di studio “Erasmus”, per il completamento con profitto degli esami concordati presso la “Universidad de Leòn”, Facoltà di Diritto ed Economia, Castilla y Leon, Spagna;
  • Anno accademico 2005-2006 partecipazione al “Corso di Formazione in Informatica giuridica”, presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università di Roma “Tor Vergata”, sotto la docenza del dott. Settimio Carmignani Caridi.
  • 31 ottobre 2006 Laurea in Giurisprudenza, conseguita nell’anno accademico 2005/2006 presso l’Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, con Tesi in Diritto Penale (parte generale): “La violenza nell’attività sportiva”, relatore, Chiar.mo Prof. Vincenzo Scordamaglia.


Ivan Clarice


Avvocato del Foro di Tivoli (RM).

Partecipazione alla Scuola Nazionale di formazione specialistica dell'Avvocato penalista. III Corso biennale di alta formazione specialistica 2015 - 2016, organizzato dall’Unione Camere Penali Italiane (UCPI) di concerto con l’Università La Sapienza di Roma.

Master di specializzazione in diritto bancario, organizzato dal Centro Studi Forense in Bologna ed attributivo di n. 21 crediti formativi.

Scuola territoriale dell’UCPI- Camera Penale di Roma – Corso annuale per la formazione continua

Master in “Difesa nel processo penale”, questioni processuali e strategie per la predisposizione della difesa”, Organizzato dal Centro Studi Forense in Milano.



Assistenza ai corsi

Chiama l'ASSISTENZA tecnica allo +39 06 2112 6123

Dal lunedì al venerdi dalle ore 09:00 alle 18:00

Per INFORMAZIONI sui corsi +39 02 8718 8451

Dal lunedì al venerdi dalle ore 09:00 alle 18:00

Fuori orario è possibile inviare una e-mail (24/7) all'assistenza dalla pagina contatti ed aprire un ticket, la risposta avviene mediamente entro un'ora.
Costo del corso (IVA incl.)

€ 84,15

(anzichè € 99,00)

E' possibile connettersi da qualsiasi device collegato ad internet.

L'iscrizione non comporta alcun impegno di acquisto e potrai accedere a contenuti gratuiti su tutti i corsi, se previsti.



libreria fcd

Manuali collegati a questo corso

Set 2019
Prz. 38,40
Ott 2019
Prz. 33,15
Set 2019
Prz. 33,60
Lug 2019
Prz. 18,70
Ago 2019
Prz. 27,20
Ago 2019
Prz. 23,80