Concorso Aci 63 posti per diplomati: riapertura termini e rettifica bando

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Navigazione

Cambio Stile

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Condividi questa pagina
sabato 30 ottobre 2021
Il concorso Aci per 63 posti per diplomati è stato modificato e sono stati riaperti i termini per presentare la domanda. Scadenza: 29 novembre 2021.
Documenti ufficiali
BANDO AREA B 2021 - RIAPERTURA TERMINI.PDF Corso collegato

Sono stati riaperti i termini per il concorso ACI per n. 63 posti personale Area B, livello economico B1 da assumere con contratto a tempo pieno e indeterminato da assegnare alle sedi periferiche e centrali dell’Ente. Il bando è stato oggetto di rettifica.

Quando scade il termine per inviare la domanda di partecipazione?

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica dalle ore 12,00 del 30 ottobre 2021 alle ore 11,59 del 29 novembre 2021.

Come deve essere inviata la domanda di partecipazione?

Il candidato dovrà compilare e inviare la domanda di ammissione al concorso per via telematica, entro il termine indicato nel comma successivo, utilizzando l’applicazione informatica accessibile mediante collegamento reperibile sul sito istituzionale dell’Automobile Club d’Italia, all’indirizzo www.aci.it. N compilazione e di invio della domanda di partecipazione al concorso.

Quali sono i requisiti specifici per partecipare?

È richiesto il possesso il diploma di scuola secondaria di secondo grado (scuola media superiore) o titolo equipollente a tutti gli effetti di legge, conseguito a seguito della frequenza di corsi della durata di cinque anni.

I requisiti di partecipazione quando devono essere stati acquisiti?

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del bando oggetto di modifica già pubblicato sul sito ACI ossia il 10 gennaio 2020.

In cosa consistono le prove di esame?

Le prove d’esame si articolano in una prova scritta e in una prova orale.

In cosa consiste la prova scritta?

La prova scritta consisterà in un questionario a risposta multipla che si svolgerà mediante l’utilizzo di strumenti informatici e digitali e verterà sulle seguenti discipline:

- elementi di diritto amministrativo con particolare riferimento alla disciplina del lavoro pubblico (decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modifiche ed integrazioni) e al procedimento amministrativo;

- elementi di diritto civile (contratti, obbligazioni e diritti reali di garanzia, disciplina dei beni mobili registrati);

- elementi di informatica, con particolare riferimento agli strumenti di office automation;

- cultura generale;

- lingua inglese;

- quesiti di carattere attitudinale, atti a valutare le capacità logiche deduttive e linguistiche del candidato.

Il questionario oggetto della prova, corretto in forma anonima, consterà di 100 domande da svolgere nel tempo massimo di 60 minuti. I criteri di attribuzione del punteggio per ciascuna risposta esatta, omessa o errata, saranno stabiliti dalla Commissione e comunicati prima dello svolgimento della prova.

Tali test saranno estratti dalla Commissione, il giorno stesso della prova, da una batteria di 1.000 quesiti attraverso procedimenti automatizzati anche con l’ausilio di società specializzate individuate dall’Ente mediante le procedure di aggiudicazione stabilite dalla normativa vigente.

In cosa consiste la prova orale?

La prova orale verterà sulle materie previste per la prova scritta e sul vigente Statuto dell’ACI, reperibile sul sito istituzionale dell’Ente - amministrazione trasparente/disposizioni generali/atti generali.