FCD
Concorso pubblico per 284 posti cat. D a tempo indeterminato e 49 posti cat. D a tempo determinato, specialista mercato e servizi per il lavoro.

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Eventi & Concorsi
Concorso pubblico per 284 posti cat. D a tempo indeterminato e 49 posti cat. D a tempo determinato, specialista mercato e servizi per il lavoro.


Condividi questa pagina
mercoledì 5 agosto 2020

Concorso pubblico per la copertura di n. 284 posti con contratto a tempo pieno e indeterminato e n. 49 posti con contratto di assunzione a tempo pieno e determinato, nella categoria giuridica D parametro economico D1

Documenti ufficiali

È stato indetto un concorso pubblico unico, per esami, per la copertura di n. 284 posti con contratto di assunzione a tempo pieno e indeterminato e n. 49 posti con contratto di assunzione a tempo pieno e determinato, nella categoria giuridica D parametro economico D1 – profilo professionale specialista mercato e servizi per il lavoro, nelle province e nella Città Metropolitana di Milano.

Oltre ai requisiti generali per i concorsi pubblici è richiesto come requisito specifico il possesso di uno tra i seguenti titoli di studio:

Lauree triennali: L-5 Filosofia L-6 Geografia L-10 Lettere L-11 Lingue e culture moderne L-12 Mediazione linguistica L-14 Scienze dei servizi giuridici L-16 Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale L-19 Scienze dell'educazione e della formazione L-20 Scienze della comunicazione L-24 Scienze e tecniche psicologiche L-33 Scienze economiche L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali L-37 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace L-39 Servizio sociale L-40 Sociologia L-42 Storia

Lauree magistrali: LM-1 Antropologia culturale ed etnologia LM-5 Archivistica e biblioteconomia LM-14 Filologia moderna LM-16 Finanza LM-31 Ingegneria gestionale LM-36 Lingue e letterature dell'Africa e dell'Asia LM-37 Lingue e letterature moderne europee e americane LM-38 Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale LM-39 Linguistica LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi LM-51 Psicologia LM-52 Relazioni internazionali LM-55 Scienze cognitive LM-56 Scienze dell'economia LM-57 Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua LM-59 Scienze della comunicazione pubblica, d'impresa e pubblicità LM-62 Scienze della politica 19 LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni LM-77 Scienze economico-aziendali LM-78 Scienze filosofiche LM-80 Scienze geografiche LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo LM-84 Scienze storiche LM-85 Scienze pedagogiche LM-87 Servizio sociale e politiche sociali LM-88 Sociologia e ricerca sociale LM-90 Studi europei LM-92 Teorie della comunicazione LM-93 Teorie e metodologie dell'e-learning e della media education LM-94 Traduzione specialistica e interpretariato LMG/01 Classe delle lauree magistrali in giurisprudenza

I candidati in possesso di una Laurea secondo il vecchio ordinamento o di una laurea specialistica (DM 509/99) devono consultare il decreto interministeriale 9 luglio 2009 e successive modifiche ed integrazioni.

Le prove concorsuali consisteranno in una eventuale prova preselettiva qualora le domande di partecipazione al concorso siano in numero superiore a 1500, una prova scritta (sotto forma di quesiti a risposta sintetica e/o predeterminata e/o svolgimento di un elaborato) e una prova orale.

Prova scritta:

- diritto del lavoro e della legislazione sociale;

- diritto amministrativo e di diritto pubblico, con particolare riferimento al procedimento amministrativo e al diritto di accesso agli atti (L. 241/90 e ss. mm.) e la disciplina del pubblico impiego (D.Lgs.165/2001 e ss.mm.ii).

- ordinamento degli Enti locali (L. 56/2014 e D. Lgs. 267/2000 e ss. mm) e sull’ordinamento contabile e finanziario degli Enti Locali (D.Lgs.118/2011 e ss. mm);

- normativa in materia di trattamento dei dati personali (D.Lgs. 196/2003 e ss. mm.);

- legislazione statale e regionale in materia di servizi al lavoro, in particolare D.Lgs.150/2015 e D.L. 4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019, L.R. n. 22/2006, n. 30/2015 e n. 9/2018;

- normativa nazionale e regionale relativa all’inserimento lavorativo delle persone con disabilità con particolare riferimento alla L.68/99 e L.r.13/2003;

- conoscenza dei servizi ai cittadini ed alle imprese, compreso il collocamento mirato, forniti dai centri per l'impiego come individuati dal decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell'11/1/2018.

Prova orale La prova orale verterà sulle stesse materie della prova scritta e sulle seguenti ulteriori materie:

- diritti, doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti, con particolare riferimento al codice disciplinare ed al codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D. P. R. 62/2013);

- nozioni del CCNL Funzioni Locali;

- normativa in materia di trasparenza amministrativa e di normativa relativa ai reati contro la PA;

- normativa in materia di prevenzione della corruzione e di trasparenza;

- legislazione europea in materia di fondi strutturali e sulla programmazione regionale in materia di servizi al lavoro e politiche attive a valere sul FSE;

- accertamento delle conoscenze informatiche;

- accertamento della conoscenza della lingua inglese;

- accertamento dell'adeguata conoscenza della lingua italiana per i candidati che non siano di nazionalità italiana

La domanda di partecipazione può essere presentata, a partire dalle ore 10:00 del 5 agosto 2020 ed entro e non oltre le ore 12:00 del 16 settembre 2020, esclusivamente online, attraverso il sistema informativo di Regione Lombardia dedicato ai bandi www.bandi.regione.lombardia.it per accedere al quale occorre registrarsi e autenticarsi:
Per i cittadini italiani sia residenti in Italia che all’estero, e per i soggetti stranieri residenti in Italia iscritti al servizio sanitario nazionale:
1. con il PIN della tessera sanitaria CRS/TS-CNS (in tal caso sarà necessario quindi aver richiesto il PIN presso uno degli sportelli abilitati presenti nella Regione di appartenenza, portando con sé la tessera sanitaria e un documento d’identità valido e di essersi dotati di un lettore di smartcard e di aver caricato sul proprio computer il software per il suo utilizzo);
2. con lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale https://www.spid.gov.it/).