FCD
Bando per 53 specialisti in sostegno all'inclusione attiva

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Eventi & Concorsi
Bando per 53 specialisti in sostegno all'inclusione attiva


Condividi questa pagina
mercoledì 29 luglio 2020

Arpal Puglia selezione pubblica per titoli ed esami per l´assunzione a tempo pieno e determinato per la durata di 24 mesi di n. 53 ”specialisti in sostegno all´inclusione attiva ”, categoria D.

Documenti ufficiali

Arpal Puglia

ha indetto una selezione pubblica per titoli ed esami per l'assunzione a tempo pieno e determinato per la durata di 24 mesi fino a concorrenza dei fondi assegnati di n. 53 "specialisti in sostegno all’inclusione attiva”, categoria D, posizione economica D1, del CCNL Funzioni Locali.

Le prove consisteranno in una eventuale prova preselettiva qualora le domande presentate siano in numero superiore a tre volte il numero dei posti a concorso, in una prova di idoneità in inglese e in informatica e infine in un colloquio.

I requisiti richiesti per l'ammissione alla selezione, tutti obbligatoriamente dichiarati, a pena di esclusione, nella domanda di partecipazione, sono i classici requisiti per partecipare ai concorsi pubblici come il possesso della cittadinanza italiana o del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o la titolarità dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; l’età non inferiore agli anni 18 alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda; il pieno godimento dei diritti civili e politici, anche negli stati di appartenenza; l’iscrizione nelle liste elettorali; l’idoneità fisica all'impiego ed allo svolgimento delle funzioni relative allo specifico profilo, il possesso dei requisiti specifici di ammissione richiesti nel presente bando, ivi compreso il titolo di studio indicato per lo specifico profilo professionale; la posizione regolare nei confronti dell'obbligo di leva, per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo (per i soli candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985); non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico, né in precedenza licenziati per giusta causa o giustificato motivo soggettivo o per motivi disciplinari; non aver riportato condanne penali passate in giudicato e non avere procedimenti penali in corso o misure che impediscano la costituzione del rapporto di lavoro con la P.A.; non essere stati dichiarati interdetti dai pubblici uffici con sentenza passata in giudicato. I suindicati requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione alla selezione e permanere sino al momento della eventuale sottoscrizione del contratto individuale di lavoro; e il non essere privo della vista in considerazione delle mansioni proprie del profilo professionale che prevede l'utilizzo di videoterminali (art. 1 della Legge n. 120/1991);

Costituisce requisito specifico di ammissione:

  • Il Diploma di Laurea in Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze dell'Amministrazione, Sociologia, Psicologia, Scienze della formazione, Scienze Politiche conseguito in base all'ordinamento di studi previgente al D.M. n 509/99 o diploma di laurea equipollente o Lauree specialistiche (LS) di cui al D.M. n. 509/99 e Lauree Magistrali (LM) di cui al D.M. n. 270/04 equiparate secondo la tabella allegata al Decreto Interministeriale 9 luglio 2009.
  • Laurea di cui al D.M. n. 509/1999 (Laurea triennale) o al D.M. n. 270/2004 (Laurea di primo livello) in una delle seguenti classi:

  • CLASSI LAUREE TRIENNALI EX D.M. 509/1999:

2 – Scienze dei servizi giuridici

15 - Scienze politiche e delle relazioni internazionali

17- Scienze dell'economia e della gestione aziendale

18 - Scienze dell'educazione e della formazione

19- Scienze dell'amministrazione

28 - Scienze economiche

31- Scienze Giuridiche

34 - Scienze e tecniche psicologiche

36 - Scienze sociologiche

  • CLASSI LAUREE DI PRIMO LIVELLO EX D.M. 270/2004:

L-14 - Scienze dei servizi giuridici

L-16 - Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione

L-18 - Scienze dell'economia e della gestione aziendale

L-19- Scienze dell 'educazione e della formazione

L-33 - Scienze economiche

L-24 - Scienze e tecniche psicologiche

L-36 - Scienze politiche e delle relazioni internazionali

L-40 - Sociologia

In caso di laurea triennale o di primo livello sono richiesti almeno 2 anni di esperienza lavorativa (24 mesi anche non consecutivi) nel triennio 2014-2016, in qualità sia di consulente esterno sia di dipendente, in organizzazioni pubbliche e private in cui si svolgono attività di orientamento e/o accompagnamento al lavoro, di ricerca nell'ambito dell'orientamento al lavoro e dello sviluppo di carriera, di formazione e selezione del personale. Nel caso di titolo di studio equipollente dovrà essere indicata espressamente la norma che stabilisce l'equipollenza. L'equipollenza non è reciproca, vale a dire che se un titolo è equipollente ad altro titolo, non vale automaticamente il contrario.

I candidati devono avere, altresì una buona conoscenza della lingua inglese (lettura e comprensione del testo, traduzione) e un’ottima conoscenza e ottima capacità di utilizzo delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

La domanda di ammissione alla selezione deve essere redatta, a pena di esclusione, esclusivamente tramite la procedura telematica guidata messa a disposizione dali' Arpal Puglia a mezzo link sul proprio sito istituzionale https://arpal.regione.puglia.it, utilizzando il form online disponibile nella Sezione Amministrazione Trasparente entro il termine perentorio del 20 agosto.