FCD


Attendere prego...
Concorso 23 funzionari F1 Giustizia Amministrativa

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

CD RCD

CONCORSO 23 FUNZIONARI F1 GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA

Condividi questa pagina
Inserito: sabato 23 luglio 2022
Aggiornato: lunedì 28 novembre 2022
Le prove scritte si svolgeranno nei giorni del 14 e 15 novembre 2022.
Documenti ufficiali
BANDO220722.PDF

È stato pubblicato un concorso per 23 funzionari F1 area III da destinare alle esigenze funzionali degli uffici centrali e periferici della Giustizia amministrativa.

Come sono ripartiti i posti?

I posti a concorso sono ripartiti come segue:

quindici funzionari amministrativi, area III, fascia retributiva F1 (cod. concorso «FUNZAMM»);

otto funzionari informatici, area III, fascia retributiva F1 (cod. concorso «FUNZINF»)

AVVISO PROVE SCRITTE

Le prove scritte si svolgeranno nei giorni del 14 e 15 novembre 2022.

Tutte le indicazioni relative alla sede di svolgimento delle prove scritte e alle concrete modalità di svolgimento delle stesse, ivi comprese le date e le modalità per la consegna dei codici, saranno pubblicate sul sito internet della giustizia amministrativa il 19 settembre 2022.

Quando scade il termine per presentare la domanda?

Il termine per presentare la domanda scade il 21 agosto 2022.

Come si deve presentare la domanda?

la domanda di partecipazione deve essere presentata a pena di esclusione, secondo lo schema di cui all’Allegato A, a mezzo di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo concorsofunzionari@ga-cert.it recante l’oggetto:

per funzionario amministrativo, «Concorso a ventitre funzionari, area III F1 - cod. concorso «FUNZAMM»;

per funzionario informatico, «Concorso a ventitre funzionari, area III F1 - cod. concorso «FUNZINF».

Per la presentazione della domanda i candidati devono essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata personalmente intestato al candidato. La data di presentazione della domanda è attestata dalla ricevuta elettronica di accettazione della PEC.

Quali sono i requisiti per partecipare al concorso?

È richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

a) per funzionario amministrativo (cod. concorso «FUNZAMM»):

laurea triennale (L) nelle seguenti classi di laurea o equiparate:

scienze dei servizi giuridici (L 14); scienze dell’amministrazione (L 16); scienze dell’economia e della gestione aziendale (L 18); scienze economiche (L 33); scienze politiche (L 36); laurea magistrale (LM), appartenente ad una delle seguenti classi: giurisprudenza (LMG 01); scienze dell’economia (LM 56); scienze economico - aziendali (LM 77); scienze delle pubbliche amministrazioni (LM 63); relazioni internazionali (LM 52); scienze della politica (LM 62);

o altra laurea specialistica (LS) o magistrale (LM) equipollente, secondo l’equiparazione stabilita dalla tabella allegata al D.M. 9 luglio 2009 recante «Equiparazione tra classi delle lauree di cui all’ ex decreto n. 509_1999 e classi delle lauree di cui all’ ex decreto n. 270_2004, ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi»; diplomi di laurea (DL), di cui all’art. 1 della legge 19 novembre 1990, n. 341, equiparati alle suindicate classi di lauree specialistiche (LS) e magistrali (LM) secondo la tabella allegata al D.M. 9 luglio 2009 recante «Equiparazioni tra diplomi di lauree di vecchio ordinamento, lauree specialistiche (LS) ex decreto n. 509_1999 e lauree magistrali (LM) ex decreto n. 270_2004, ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi»;

b) per funzionario informatico (cod. concorso «FUNZINF»):

laurea triennale (L) nelle seguenti classi di laurea o equiparate: ingegneria dell’informazione (L 08); scienze e tecnologie fisiche (L 30); scienze e tecnologie informatiche (L 31); scienze matematiche (L 35); scienze statistiche (L 41);

laurea magistrale (LM), appartenente ad una delle seguenti classi: fisica (LM 17); informatica (LM 18); ingegneria informatica (LM 32); matematica (LM 40); metodologie informatiche per le discipline umanistiche (LM 43); modellistica matematico-fisica per l’ingegneria (LM 44); sicurezza informatica (LM 66); scienze statistiche (LM 82); scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM 83); tecniche e metodi per la società dell’informazione o in data science (LM 91); ingegneria delle telecomunicazioni (LM 27); ingegneria elettronica (LM 29); ingegneria gestionale (LM 31); o altra laurea specialistica (LS) o magistrale (LM) equipollente, secondo l’equiparazione stabilita dalla tabella allegata al D.M. 9 luglio 2009 recante «Equiparazione tra classi delle lauree di cui all’ ex decreto n. 509_1999 e classi delle lauree di cui all’ ex decreto n. 270_2004, ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi»;

Verrà effettuata una prova preselettiva?

In relazione al numero delle domande pervenute l’amministrazione si riserva la facoltà di effettuare una prova preselettiva, che consiste in una serie di quesiti a risposta multipla, nelle materie oggetto delle prove scritte.

L’Amministrazione si riserva altresì, in relazione al numero delle domande pervenute, di svolgere nello stesso giorno, contemporaneamente, le prove scritte per entrambi i profili previsti dal presente bando (FUNZAMM/FUNZINF).

In cosa consistono le prove di esame?

Le prove di esame si articoleranno in due prove scritte ed in una prova orale.

La prima prova scritta, a contenuto teorico, consisterà nella stesura di un elaborato sulle seguenti materie: a) per funzionario amministrativo (cod. concorso «FUNZAMM»), diritto amministrativo e/o diritto costituzionale;

b) per funzionario informatico (cod. concorso «FUNZINF»), norme di riferimento in materia di e-government, dematerializzazione, cooperazione informatica e, più in generale, temi trattati dal codice dell’amministrazione digitale; tecniche e metodologie orientate alla modellizzazione di processi, dati e architetture in ambito ICT.

La seconda prova scritta, a contenuto teorico pratico, consisterà nella stesura di un elaborato sulle seguenti materie:

a) per funzionario amministrativo (cod. concorso «FUNZAMM»), diritto processuale amministrativo;

b) per funzionario informatico (cod. concorso «FUNZINF»), elementi di diritto processuale amministrativo, anche con riferimento al processo amministrativo telematico.

La durata di ciascuna prova scritta è fissata in quattro ore.

Saranno ammessi a sostenere il colloquio i candidati che abbiano riportato la votazione di almeno ventuno/trentesimi) in ciascuna prova.

Il colloquio verterà, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, anche sulle seguenti: diritto privato; nozioni di diritto penale, limitatamente ai reati contro la pubblica amministrazione, di cui al libro II, titolo II del codice penale; disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione; ordinamento del Consiglio di Stato e dei tribunali amministrativi regionali. Per i candidati per il profilo di funzionario amministrativo (cod. concorso «FUNZAMM») il colloquio orale verterà anche sugli elementi di informatica.

È inoltre prevista una prova, consistente in esercizi di lettura, traduzione e conversazione, finalizzata alla valutazione della conoscenza della lingua straniera prescelta dal candidato. Il voto del colloquio è comprensivo anche della valutazione riferita all’accertamento della conoscenza della lingua straniera e dei sistemi applicativi informatici di più comune impiego.

La prova orale si intende superata se i candidati ottengono la votazione di almeno ventuno/trentesimi.