FCD


Attendere prego...
Concorso Segretariato generale della giustizia amministrativa: 50 assistenti amministrativi e 17 assistenti informatici

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

CD RCD

CONCORSO SEGRETARIATO GENERALE DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA: 50 ASSISTENTI AMMINISTRATIVI E 17 ASSISTENTI INFORMATICI

Condividi questa pagina
Inserito: martedì 19 luglio 2022
Aggiornato: martedì 29 novembre 2022
Le prove scritte si svolgeranno nei giorni del 17 e 18 novembre 2022.

Sono stati pubblicati i seguenti concorsi pubblici presso il Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa:

cinquanta assistenti amministrativi, area II, fascia retributiva F2 (cod. concorso «ASSAMM»);

diciassette assistenti informatici, area II, fascia retributiva F2 (cod. concorso «ASSINF»).

AVVISO PROVE SCRITTE

Le prove scritte si svolgeranno nei giorni del 17 e 18 novembre 2022.

Tutte le indicazioni relative alla sede di svolgimento delle prove scritte e alle concrete modalità di svolgimento delle stesse, ivi comprese le date e le modalità per la consegna dei codici, saranno pubblicate sul sito internet della Giustizia amministrativa il 19 settembre 2022.

I concorsi sono aperti ai diplomati.

Quando scade il termine per presentare la domanda?

Il termine per presentare la domanda scade il 18 agosto 2022.

Come deve essere presentata la domanda di partecipazione?

la domanda di partecipazione deve essere presentata a pena di esclusione, secondo lo schema di cui all’Allegato A, a mezzo di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: concorsoassistenti@ga-cert.it recante l'oggetto:

Per assistente amministrativo, «Concorso a sessantasette assistenti, area II F2 - cod. concorso ASSAMM».

Per assistente informatico, «Concorso a sessantasette assistenti, area II F2 - cod. concorso ASSINF».

Quali sono i titoli di studio richiesti?

per assistente amministrativo (cod. concorso «ASSAMM»), diploma di istruzione secondaria di II grado conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto.

per assistente informatico (cod. concorso «ASSINF»), diploma di istituto tecnico settore tecnologico o liceo scientifico a indirizzo informatico o scienze applicate oppure diploma di perito industriale a indirizzo informatico oppure ragioniere programmatore.

In ogni caso, in assenza del diploma di istruzione secondaria di secondo grado con l'indirizzo richiesto, possono partecipare coloro che possiedono i seguenti titoli di studio:

laurea triennale (L) nelle seguenti classi di laurea o equiparate: Ingegneria dell'informazione (L 08); Scienze e tecnologie fisiche (L 30); Scienze e tecnologie informatiche (L 31); Scienze matematiche (L 35); Scienze statistiche (L 41); laurea magistrale (LM), appartenente ad una delle seguenti classi: Fisica (LM 17); Informatica (LM 18); Ingegneria delle telecomunicazioni (LM 27); Ingegneria elettronica (LM 29); Ingegneria gestionale (LM 31); Ingegneria informatica (LM 32); Matematica (LM 40); Metodologie informatiche per le discipline umanistiche (LM 43); Modellistica matematico-fisica per l'ingegneria (LM 44); Sicurezza informatica (LM 66); Scienze statistiche (LM 82); Scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM 83); Tecniche e metodi per la società dell'informazione o in data science (LM 91); o altra laurea specialistica (LS) o magistrale (LM) equipollente.

Verrà effettuata una prova preselettiva?

In relazione al numero delle domande pervenute l'amministrazione si riserva la facoltà di effettuare una prova preselettiva, che consiste in una serie di quesiti a risposta multipla, nelle materie oggetto delle prove scritte.

L'amministrazione si riserva altresì, in relazione al numero delle domande pervenute, di svolgere nello stesso giorno, contemporaneamente, le prove scritte per entrambi i profili previsti dal presente bando (ASSAMM/ASSINF).

In cosa consistono le prove di esame?

Le prove di esame si articoleranno in due prove scritte ed in una prova orale.

La prima prova scritta, a contenuto teorico, consisterà nella stesura di un elaborato sulle seguenti materie:

a) per assistente amministrativo (cod. concorso «ASSAMM»), diritto amministrativo e/o diritto costituzionale;

b) per assistente informatico (cod. concorso «ASSINF»), elementi normativi sull'informatica nella pubblica amministrazione, tecniche e metodi di dematerializzazione e digitalizzazione dei

processi.

La seconda prova scritta, a contenuto teorico pratico, consisterà - per entrambi i profili di assistente amministrativo (cod. concorso «ASSAMM») e di assistente informatico (cod. concorso «ASSINF») - nella stesura di un elaborato di diritto processuale amministrativo.

La durata di ciascuna prova scritta è fissata in quattro ore.

Saranno ammessi a sostenere il colloquio i candidati che abbiano riportato la votazione di almeno 21/30 (ventuno/trentesimi) in ciascuna prova.

Il colloquio verterà, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, anche sulle seguenti: nozioni di diritto privato; nozioni di diritto penale, limitatamente ai reati contro la pubblica amministrazione, di cui al Libro II, Titolo II del Codice penale; disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione; ordinamento del Consiglio di Stato e dei tribunali amministrativi regionali. Per i candidati per il profilo di assistente amministrativo (cod. concorso «ASSAMM») il colloquio orale verterà anche sugli elementi di informatica.

È inoltre prevista una prova, consistente in esercizi di lettura, traduzione e conversazione, finalizzata alla valutazione della conoscenza della lingua straniera prescelta dal candidato. Il voto del colloquio è comprensivo anche della valutazione riferita all’accertamento della conoscenza della lingua straniera e dei sistemi applicativi informatici di più comune impiego.

La prova orale si intende superata se i candidati ottengono la votazione di almeno 21/30.