Concorso Vice Direttori logistici Vigili del fuoco: bando per 27 laureati

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

CD RC

CONCORSO VICE DIRETTORI LOGISTICI VIGILI DEL FUOCO: BANDO PER 27 LAUREATI

Condividi questa pagina
Inserito: venerdì 3 giugno 2022
Aggiornato: sabato 21 gennaio 2023
Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 28 febbraio 2023, nonché sul sito www.vigilfuoco.it sarà pubblicato l´elenco degli ammessi alla prova orale del concorso pubblico.

AGGIORNAMENTO

Si comunica che nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - n. 16 del 28 febbraio 2023, nonche' sul sito www.vigilfuoco.it - sarà pubblicato l'elenco degli ammessi alla prova orale del concorso pubblico, per esami, a ventisette posti nella qualifica di vice direttore logistico-gestionale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - n.42 del 27 maggio 2022.


AGGIORNAMENTO PROVA SCRITTA:

Le prove scritte avranno luogo nei giorni 1 e 2 dicembre 2022 a Roma presso l'Istituto Superiore Antincendi in via del Commercio 13 a partire dalle ore 9.

AGGIORNAMENTO PROVA PRESELETTIVA

La prova preselettiva del concorso pubblico, per esami, a ventisette posti nella qualifica di vice direttore logistico gestionale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» n. 42 del 27 maggio 2022, avrà luogo il 19 ottobre 2022 presso le Scuole centrali antincendi, piazza Scilla, 2 - Roma, con ingresso dei candidati, nell'orario di seguito indicato, esclusivamente dall'accesso di via Appia, 1145. La prova sarà articolata su tre sessioni.

I candidati sottoindicati dovranno presentarsi presso la sede citata nell'orario corrispondente:

19 ottobre 2022 ore 8,30 da Abbate a Di Dio;

19 ottobre 2022 ore 11,00 da Di Fortunato a Nicatore;

19 ottobre 2022 ore 14,00 da Nicolo' a Zuzzaro.

È stato pubblicato un concorso pubblico per 27 posti per l’accesso alla qualifica di vicedirettore logistico–gestionale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. Ai candidati appartenenti alle sottoelencate categorie sono rispettivamente riservati:

a) il venticinque per cento dei posti al personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di partecipazione, sia in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2, ad esclusione dei limiti di età;

b) il dieci per cento dei posti al personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di partecipazione, sia iscritto negli appositi elenchi da almeno sette anni ed abbia effettuato non meno di duecento giorni di servizio, fermi restando gli altri requisiti previsti dal citato articolo 2;

c) il due per cento dei posti agli ufficiali delle forze armate che abbiano terminato senza demerito, alla data di scadenza del termine utile stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di partecipazione, la ferma biennale, fermi restando gli altri requisiti previsti dal predetto articolo 2.

Quando scade il termine per presentare la domanda di partecipazione?

Il termine per presentare la domanda di partecipazione scade il 27 giugno 2022.

Come deve essere presentata la domanda di partecipazione?

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata per via telematica esclusivamente attraverso l’applicazione disponibile all’indirizzo https://concorsionline.vigilfuoco.it seguendo le istruzioni ivi specificate. Per accedere all’applicazione i candidati devono essere in possesso di un’identità nell’ambito del Sistema pubblico d’identità digitale (SPID)

Quali sono i requisiti per partecipare al concorso?

È necessario il possesso della laurea magistrale tra quelle indicate:

giurisprudenza (LMG/01);

scienze dell’economia (LM-56);

scienze della politica (LM-62),

scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63);

scienze economico-aziendali (LM-77).

Inoltre, è richiesta l’età non superiore agli anni 45. Non è soggetta ai limiti massimi di età la partecipazione al concorso del personale appartenente al Corpo nazionale dei vigili del fuoco destinatario della riserva del venticinque per cento dei posti di cui all’articolo 1, lettera a) del presente bando.

Verrà effettuata una prova preselettiva?

Qualora il numero delle domande presentate superi di almeno dieci volte il numero dei posti messi a concorso, l'ammissione alle prove di esame può essere subordinata, con decreto del Capo Dipartimento, al superamento di una prova preselettiva.

Quando verrà comunicata la data della prova preselettiva?

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4ª Serie Speciale Concorsi ed Esami – del 12 luglio 2022, nonché sul sito del Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile http://www.vigilfuoco.it, sarà data comunicazione della sede, della data, dell’ora e delle modalità dell’eventuale prova preselettiva o delle prove scritte.

In cosa consiste la prova preselettiva?

L’eventuale prova preselettiva, che potrà svolgersi presso sedi decentrate o anche in via telematica da remoto, consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla vertenti sulle materie oggetto delle prove di esame.

In cosa consistono le prove di esame?

Le prove di esame sono costituite da due prove scritte e da una prova orale.

La prima prova scritta consiste nella stesura, senza l’ausilio di strumenti informatici, di un elaborato nella materia del diritto amministrativo.

La seconda prova scritta consiste nella stesura, senza l’ausilio di strumenti informatici, di un elaborato nella materia della contabilità di stato.

Sono ammessi alla prova orale i candidati che abbiano riportato in ciascuna prova scritta una votazione non inferiore a 21/30 (ventuno/trentesimi).

In cosa consiste la prova orale?

La prova orale verte, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte di cui al presente articolo, sulle seguenti materie:

a) diritto costituzionale;

b) diritto dell’Unione Europea;

c) scienza delle finanze;

d) ordinamento del Ministero dell'interno, con particolare riferimento al Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile e ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Nell’ambito della prova orale è accertata la conoscenza della lingua straniera, scelta dal candidato all’atto della presentazione della domanda tra inglese, francese, spagnolo e tedesco e la conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. La prova orale si intende superata se il candidato ottiene una votazione non inferiore a 21/30 (ventuno/trentesimi).