Concorso Regione Calabria: 487 posti a tempo indeterminato e 81 a tempo determinato

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

CONCORSO REGIONE CALABRIA: 487 POSTI A TEMPO INDETERMINATO E 81 A TEMPO DETERMINATO

Condividi questa pagina
Inserito: martedì 4 gennaio 2022
Aggiornato: sabato 22 gennaio 2022
La Regione Calabria ha pubblicato 7 concorsi per un totale di 487 unità di personale a tempo indeterminato e 81 unità a tempo determinato. Il termine per presentare la domanda scade il 30 gennaio 2022.

La Regione Calabria ha pubblicato 7 concorsi per un totale di 487 unità di personale a tempo indeterminato e 81 unità a tempo determinato.

Nello specifico si tratta di 7 bandi di concorso:

1) n. 279 posti di categoria D, profilo professionale “Istruttore Direttivo Amministrativo – Finanziario” per il potenziamento dei Centri per l’Impiego della Regione Calabria;

2) n.177 posti di categoria C, profilo professionale “Istruttore Amministrativo-Contabile”, per il potenziamento dei Centri per l’Impiego della Regione Calabria;

3) n. 29 unità di personale a tempo pieno e determinato, categoria D, per il potenziamento dei Centri per l’Impiego della Regione Calabria; nel seguente profilo:

  • Specialista in servizi per il lavoro;

4) n. 52 unità di personale a tempo pieno e determinato, categoria D, per il potenziamento dei Centri per l’Impiego della Regione Calabria; nei seguenti profili:

  • Specialista in servizi per il lavoro n. 37 unità
  • Specialista informatico n. 5 unità
  • Analista del mercato del lavoro n. 5 unità
  • Specialista comunicazione n. 5 unità


5) n. 4 posti di categoria D, posizione economica D1, del CCNL funzioni locali, profilo professionale “Istruttore Direttivo Amministrativo-Finanziario”;

6) n. 7 posti di categoria C, posizione economica C1, del CCNL funzioni locali, profilo professionale “Istruttore Amministrativo-Contabile”;

7) n. 20 posti di categoria B, posizione economica B3, del CCNL funzioni locali, profilo professionale “Collaboratore Professionale Amministrativo”;

Quando scade il termine per presentare la domanda?

Il termine per presentare la domanda scade il 30 gennaio 2022.

Come si deve inviare la domanda di partecipazione?

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema “Step-One 2019”, raggiungibile sulla rete internet all’indirizzo https://www.ripam.cloud.

In cosa consistono le prove di esame?

Per 279 posti di categoria D, profilo professionale “Istruttore Direttivo Amministrativo – Finanziario:

Concorso per laureati

  • Una preselezione per titoli;
  • Una prova scritta;
  • La valutazione dei titoli di servizio dopo la prova scritta.

Alla prova scritta sono ammessi un numero di candidati pari a dieci volte il numero dei posti messi a concorso e i candidati classificatisi ex aequo all’ultimo posto utile per l’ammissione.

La prova scritta consiste nella risoluzione di 40 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche e, delle seguenti materie:

- Diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del pubblico impiego e al C.C.N.L. Funzioni Locali;

- Diritto del lavoro, con particolare riferimento alle norme che regolano i servizi per l’impiego, l’accesso al mercato del lavoro, le politiche attive del lavoro e la disciplina degli ammortizzatori sociali;

- Gestione dei servizi per l’impiego, con particolare riferimento ai servizi ai cittadini ed alle imprese, come individuati dal D.lgs 14 settembre 2015 n.150 e dal decreto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell’11.01.2018;

- Normativa in materia di trattamento dei dati personal, anticorruzione e trasparenza;

- Reati contro la pubblica amministrazione.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,75 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni:0 punti;

risposta errata: -0,20 punti.

Alla prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 punti. La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30.

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, esclusivamente mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali.

Per 177 posti di categoria C, profilo professionale “Istruttore Amministrativo-Contabile”:

Concorso per diplomati

  • una prova selettiva scritta
  • una valutazione dei titoli di studio e di servizio

La prova scritta consiste nella risoluzione di 40 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche e, delle seguenti materie:

1) Elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del pubblico impiego e al C.C.N.L. Funzioni Locali;

2) Elementi di diritto del lavoro, con particolare riferimento alle norme che regolano i servizi per l’impiego, l’accesso al mercato del lavoro, le politiche attive del lavoro e la disciplina degli ammortizzatori sociali;

3) Elementi di gestione dei servizi per l’impiego, con particolare riferimento ai servizi ai cittadini ed alle imprese, come individuati dal decreto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell’11.01.2018; 4) Elementi in materia di trattamento dei dati personale, anticorruzione e trasparenza;

5) Elementi dei reati contro la pubblica amministrazione.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,75 punti;

mancata risposta: 0

risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;

risposta errata: -0,20 punti.

Alla prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 punti. La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30.

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali.

Per 29 unità di personale a tempo pieno e determinato, categoria D, per il potenziamento dei Centri per l’Impiego della Regione Calabria:

Concorso per laureati

  • Una preselezione per titoli;
  • Una prova scritta;
  • La valutazione dei titoli di servizio e dell’esperienza professionale dopo la prova scritta.

La prova scritta consiste nella risoluzione di 40 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche e delle seguenti materie:

- Quadro costituzionale delle competenze in materia di lavoro, formazione e istruzione;

- Normativa sul collocamento mirato: Legge n. 68/1999;

- Reddito di cittadinanza Decreto-legge 4/2019 e legge di conversione;

- L’organizzazione e le funzioni dei servizi per il lavoro pubblici e i livelli essenziali delle prestazioni;

- Il funzionamento dell’Apprendistato;

- Il funzionamento dei tirocini (extracurriculari e di inclusione sociale); 7. L’assegno di ricollocazione;

- Il Programma Garanzia Giovani: obiettivi e principi di funzionamento;

- Elementi di legislazione in materia di servizi al lavoro, D.Lgs.150/2015 e D.L. 4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019, con particolare riferimento alle funzioni del sistema informativo unitario.

- Gestione dei servizi per l’impiego, con particolare riferimento ai servizi ai cittadini ed alle imprese, come individuati dal D.lgs 14 settembre 2015 n.150 e dal decreto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell’11.01.2018;

- Normativa in materia di trattamento dei dati personali, anticorruzione e trasparenza;

- Diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del pubblico impiego e al C.C.N.L. Funzioni Locali; +

- Diritto del lavoro, con particolare riferimento alle norme che regolano i servizi per l’impiego, l’accesso al mercato del lavoro, le politiche attive del lavoro e la disciplina degli ammortizzatori sociali.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,75 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;

risposta errata: -0,20 punti.

Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 punti. La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30.

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, esclusivamente mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando comunque la trasparenza e l'omogeneità delle prove somministrate in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti.

n. 52 unità di personale a tempo pieno e determinato, categoria D, per il potenziamento dei Centri per l’Impiego della Regione Calabria:

Concorso per laureati

  • Una preselezione per titoli;
  • Una prova scritta;
  • La valutazione dei titoli di servizio dopo la prova scritta.

La prova scritta si differenzia in base ai codici di concorso:

La prova scritta consiste nella risoluzione di 40 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche e, delle seguenti materie:

Profilo Specialista in servizi per il lavoro

- Quadro costituzionale delle competenze in materia di lavoro, formazione e istruzione;

- Normativa sul collocamento mirato: Legge n. 68/1999;

- Reddito di cittadinanza Decreto-legge 4/2019 e legge di conversione;

- L’organizzazione e le funzioni dei servizi per il lavoro pubblici e i livelli essenziali delle prestazioni;

- Il funzionamento dell’Apprendistato;

- Il funzionamento dei tirocini (extracurriculari e di inclusione sociale); L’assegno di ricollocazione;

- Il Programma Garanzia Giovani: obiettivi e principi di funzionamento;

- Elementi di legislazione in materia di servizi al lavoro, D.Lgs.150/2015 e D.L. 4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019, con particolare riferimento alle funzioni del sistema informativo unitario.

- Gestione dei servizi per l’impiego, con particolare riferimento ai servizi ai cittadini ed alle imprese, come individuati dal D.lgs 14 settembre 2015 n.150 e dal decreto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell’11.01.2018;

- Normativa in materia di trattamento dei dati personali, anticorruzione e trasparenza;

- Diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del pubblico impiego e al C.C.N.L. Funzioni Locali;

- Diritto del lavoro, con particolare riferimento alle norme che regolano i servizi per l’impiego, l’accesso al mercato del lavoro, le politiche attive del lavoro e la disciplina degli ammortizzatori sociali.

Profilo Specialista informatico

- Principi del Codice dell’Amministrazione digitale di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e del Piano Triennale per l'informatica della Pubblica Amministrazione 2019-2021.

- Metodi di analisi, presentazione e previsione delle tendenze fondamentali individuabili in grandi flussi di dati (Big Data), con particolare riferimento agli strumenti software necessari all’elaborazione; sicurezza dei dati, con particolare riferimento alla Data Privacy.

- Elementi di architetture di reti e dei sistemi di comunicazione con particolar riferimento al cloud computing e alle connesse tematiche di sicurezza.

- Analisi e progettazione di sistemi informatici con particolare riferimento a sistemi di Data Mining e Business Intelligence, sistemi web.

- Tecniche e metodi di dematerializzazione e digitalizzazione dei processi.

- Principi del procedimento amministrativo e al diritto di accesso agli atti (L. 241/90 e ss.mm.) e dell’ordinamento degli Enti locali (L. 56/2014 e D. Lgs. 267/2000 e ss.mm).

- Elementi di legislazione in materia di servizi al lavoro, D.Lgs.150/2015 e D.L. 4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019, con particolare riferimento alle funzioni del sistema informativo unitario.

- Normativa in materia di trattamento dei dati personali, anticorruzione e trasparenza

Profilo Analista del mercato del lavoro

- Principi del Codice dell’Amministrazione digitale di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e del Piano Triennale per l'informatica della Pubblica Amministrazione 2019-2021.

- Metodi di analisi, presentazione e previsione delle tendenze fondamentali individuabili in grandi flussi di dati (Big Data), con particolare riferimento agli strumenti software necessari all’elaborazione; sicurezza dei dati, con particolare riferimento alla Data Privacy.

- Tecniche e metodi di analisi delle diverse fonti, amministrative e procedure di restituzione statistiche.

- Applicativi software e programmi di elaborazione statistica.

- Tecniche e metodi di dematerializzazione e digitalizzazione dei processi.

- Principi del procedimento amministrativo e al diritto di accesso agli atti (L. 241/90 e ss.mm.) e dell’ordinamento degli Enti locali (L. 56/2014 e D. Lgs. 267/2000 e ss.mm).

- Elementi di legislazione in materia di servizi al lavoro, D.Lgs.150/2015 e D.L. 4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019, con particolare riferimento alle funzioni del sistema informativo unitario. Normativa in materia di trattamento dei dati personali, anticorruzione e trasparenza

- Profilo Specialista comunicazione

- Teorie, tecniche e strumenti dell’ufficio stampa e del linguaggio giornalistico.

- Comunicazione pubblica.

- Social media.

- Gestione mediatica di eventi di rilevanza locale e nazionale.

- Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni.

- Organizzazione e gestione di eventi stampa.

- Principi del procedimento amministrativo e al diritto di accesso agli atti (L. 241/90 e ss.mm.) e dell’ordinamento degli Enti locali (L. 56/2014 e D. Lgs. 267/2000 e ss.mm).

- Elementi di legislazione in materia di servizi al lavoro, D.Lgs.150/2015 e D.L. 4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019, con particolare riferimento alle funzioni del sistema informativo unitario.

- Normativa in materia di trattamento dei dati personali, anticorruzione e trasparenza.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio: risposta esatta: +0,75 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;

risposta errata: -0,20 punti.

Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 punti. La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30.

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, esclusivamente mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali.

4 posti di categoria D, posizione economica D1, del CCNL funzioni locali, profilo professionale “Istruttore Direttivo Amministrativo-Finanziario:

Il concorso è riservato alle categorie protette. Concorso per laureati.

  • Una preselezione per titoli;
  • Una prova scritta;
  • La valutazione dei titoli di servizio dopo la prova scritta.

La prova scritta consiste nella risoluzione di 40 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche nonché delle seguenti materie:

1) Diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del pubblico impiego e al C.C.N.L. Funzioni Locali; 2) Diritto del lavoro 3) Normativa in materia di trattamento dei dati personali, anticorruzione e trasparenza; 4) Reati contro la pubblica amministrazione.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio: risposta esatta: +0,75 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti; +

risposta errata: -0,20 punti.

Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 punti. La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30.

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando comunque la trasparenza e l'omogeneità delle prove somministrate in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti.

7 posti di categoria C, posizione economica C1, del CCNL funzioni locali, profilo professionale “Istruttore Amministrativo-Contabile:

Il concorso è riservato alle categorie protette. Concorso per diplomati.

  • Una prova selettiva scritta.

La prova scritta consiste nella risoluzione di 40 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche nonché delle seguenti materie:

1) Elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del pubblico impiego e al C.C.N.L. Funzioni Locali;

2) Elementi di diritto del lavoro;

3) Elementi in materia di trattamento dei dati personali, anticorruzione e trasparenza;

4) Elementi dei reati contro la pubblica amministrazione. A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,75 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;

risposta errata: -0,20 punti.

Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 (trenta) punti.

La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30.

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali.

20 posti di categoria B, posizione economica B3, del CCNL funzioni locali, profilo professionale “Collaboratore Professionale Amministrativo”:

Il concorso è riservato alle categorie protette. Titolo di studio della scuola dell’obbligo.

  • Una prova selettiva scritta

La prova scritta consiste nella risoluzione di 40 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza della lingua inglese e dell’utilizzo dei sistemi applicativi informatici di base e strumenti web, nonché la conoscenza delle seguenti materie:

Elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del pubblico impiego e al C.C.N.L. Funzioni Locali; Statuto della Regione Calabria.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,75 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;

risposta errata: -0,20 punti.

Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 punti.

La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30.

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando comunque la trasparenza e l'omogeneità delle prove somministrate in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti.