Regione Sicilia bando per 1170 posti

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

REGIONE SICILIA BANDO PER 1170 POSTI

Condividi questa pagina
Inserito: giovedì 30 dicembre 2021
Aggiornato: sabato 22 gennaio 2022
Sono stati pubblicati 5 bandi di concorso per la Regione Sicilia. Il termine per presentare la domanda scade il 28 gennaio 2022.

Sono stati pubblicati cinque concorsi pubblici, per titoli ed esami, per il reclutamento a tempo indeterminato, per vari profili e categorie, di n. 1.124 unità di personale non dirigenziale per gli uffici dell’Amministrazione regionale e per il reclutamento a tempo indeterminato di n. 46 Agenti del Corpo Forestale della Regione Siciliana, categoria B, posizione Economica B1.

Quando scade il termine per presentare la domanda?

Il termine per presentare la domanda scade il 28 gennaio 2022.

Come si deve inviare la domanda di partecipazione?

La domanda di ammissione al concorso può essere presentata per ciascuno dei codici concorso esclusivamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l'apposito modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», raggiungibile sulla rete internet all'indirizzo «https//ripam.cloud», previa registrazione del candidato sullo stesso sistema.

È necessaria la PEC?

Sì, per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato.

È necessario lo SPID?

Sì, è necessario lo SPID.

Come sono suddivisi i posti?

I 1024 posti per il Centro per l’impiego sono così suddivisi:

  • 537 di fascia alta (cat. D) per laureati;
  • 487 di fascia media (cat. C) per diplomati.

Categoria D

  • 119 specialisti amministrativi contabili
  • 344 specialisti del mercato e dei servizi del lavoro
  • 37 specialisti informatici e statistici
  • 37 analisti del mercato del lavoro

Categoria C

  • 176 istruttori amministrativi contabili
  • 311 istruttori operatori del mercato del lavoro

I 100 posti nella Regione Sicilia categoria D sono così suddivisi:

18 funzionari economici-finanziari

22 funzionari amministrativi

24 funzionari tecnici (tutela e valorizzazione delle risorse ambientali, sviluppo produttivo e promozione del territorio, pianificazione e assetto territoriale)

11 funzionari sistemi informativi e tecnologie

8 avvocati

5 funzionari per il controllo di gestione

12 funzionari tecnici (tutela e sviluppo del territorio e sviluppo rurale).

Per il bando per 537 posti è prevista una prova preselettiva per titoli, mentre invece per il bando per 487 posti si è ammessi direttamente alla prova scritta.

In cosa consistono le prove per il bando da 537 posti?

Il concorso si svolge nelle seguenti fasi:

a) una fase di valutazione dei titoli legalmente riconosciuti distinta per profili professionali finalizzata, all'ammissione alla prova scritta di un numero di candidati, per ciascuno dei profili professionali, pari a cinque volte il numero dei posti messi a concorso. Sono altresì ammessi alla prova scritta i candidati classificatisi ex aequo all’ultimo posto utile per l’ammissione. Ai fini della votazione complessiva il voto conseguito nella valutazione dei titoli è sommato al voto riportato nella prova scritta;

b) una prova selettiva scritta distinta per profilo professionale, riservata a un numero massimo di candidati pari a cinque volte il numero dei posti messi a concorso per singolo profilo professionale oltre eventuali ex aequo, come risultante all'esito della fase a), ovvero un’eventuale prova sostitutiva per i candidati che attestino una grave e documentata disgrafia e disortografia secondo quanto previsto dall’art. 3 del D.M. del 12.11.2021;

c) nei confronti dei soli candidati che abbiano superato la prova scritta, si procederà altresì alla valutazione dei titoli di servizio e dell’esperienza professionale; il relativo punteggio, unitamente a quello attribuito in applicazione della precedente lettera a), concorre alla formazione della votazione complessiva.

La prova scritta, distinta per profilo professionale consiste nella risoluzione di 60 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza teorica e pratica della lingua inglese (livello di competenze linguistiche richieste di livello B1 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue) e delle tecnologie informatiche (conoscenze informatiche richieste pari al livello internazionale utente avanzato) e, con riferimento ai codici di concorso delle seguenti materie:

A) Specialista amministrativo contabile (Codice CPI-SAM) - diritto costituzionale, ivi compreso il sistema delle fonti e delle istituzioni dell'Unione europea, e regionale con particolare riferimento all’assetto delle competenze secondo il Titolo V della Costituzione; ordinamento della Regione Siciliana - diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimento amministrativo (L.241/1990 e s.m.i, legge regionale 7/2019 e s.m.i); codice dei contratti pubblici (D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i), disciplina del lavoro pubblico; trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione; normativa in materia di trattamento dei dati personali; - contabilità pubblica; ordinamento finanziario e contabile delle Regioni (Decreto legislativo 118 del 2011, in particolare titoli I, II e III e principi contabili generali e applicati).

B) Specialista in mercato e servizi per il lavoro (Codice CPI-SML) - diritto del lavoro e della legislazione sociale; - legislazione statale e regionale in materia di servizi per il lavoro (in particolare D. Lgs.150/2015 e D.L. 4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019, e s.m.i.); normativa nazionale e regionale relativa all’inserimento lavorativo delle persone con disabilità, con particolare riferimento alla L.68/99; - diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimento amministrativo (L. 241/90 e ss.mm.ii.; legge regionale 7/2019 e s.m.i) e disciplina del pubblico impiego (D. Lgs.165/2001 e ss.mm.ii, legge regionale 10/2000 e s.m.i.); - normativa comunitaria in materia di fondi strutturali, con particolare riferimento al Fondo sociale europeo e programmazione regionale in materia di servizi al lavoro e politiche attive a valere sul FSE; C)

Specialista informatico e statistico (Codice CPI-SIS) - codice dell’Amministrazione digitale (decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82); - metodi di analisi, presentazione e previsione delle tendenze fondamentali individuabili in grandi flussi di dati (BigData), con particolare riferimento agli strumenti software necessari all’elaborazione; sicurezza dei dati, con particolare riferimento al Data Privacy; - cenni di architetture di reti e dei sistemi di comunicazione con particolar riferimento al cloud computing e alle connesse tematiche di sicurezza; - analisi e progettazione di sistemi informatici con particolare riferimento a sistemi di Data Mining e Business Intelligence, sistemi web; - tecniche statistiche a supporto del data science.

D) Analista in mercato del lavoro (Codice CPI-AML) - diritto del lavoro e della legislazione sociale; - legislazione comunitaria, nazionale e regionale in materia di politiche attive del lavoro e funzioni e competenze della Regione in materia di servizi per l'impiego e collocamento al lavoro; - sociologia dell’economia e del lavoro; - metodologia e statistica della ricerca sociale.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,50 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;

risposta errata: -0,15 punti.

Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 (trenta) punti. La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30 (ventuno trentesimi).

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, con il supporto tecnico di soggetti specializzati, esclusivamente mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando comunque la trasparenza e l'omogeneità delle prove somministrate in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti.

È prevista la pubblicazione della banca dati?

No, non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova.

In cosa consistono le prove per il bando da 487 posti?

Il concorso si svolge nelle seguenti fasi:

a) una prova selettiva scritta distinta per profilo professionale riservata a tutti i candidati che hanno presentato utile ed idonea domanda di ammissione al concorso, ovvero una eventuale prova sostitutiva per i candidati che attestino una grave e documentata disgrafia e disortografia secondo quanto previsto dall’art. 3 del D.M. del 12.11.2021;

b) una valutazione dei titoli di studio e di servizio dichiarati da parte dei candidati.

La prova selettiva scritta si svolgerà presso sedi decentrate ed esclusivamente mediante strumentazione informatica e piattaforme digitali.

La prova scritta, distinta per profilo professionale consiste nella risoluzione di 60 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza teorica e pratica della lingua inglese (livello di competenze linguistiche richieste di livello A2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue) e delle tecnologie informatiche (conoscenze informatiche richieste pari al livello internazionale utente intermedio) e, con riferimento ai codici di concorso delle seguenti materie:

A) Istruttore amministrativo contabile (codice CPI-IAC) ▪ elementi di diritto amministrativo e di diritto pubblico, con particolare riferimento al procedimento amministrativo e agli atti amministrativi (L. 241/90 e s.m.i.; legge regionale 7/2019 e s.m.i.), all’attività contrattuale della pubblica amministrazione (D. Lgs.18 aprile 2016, n. 50 – Codice dei contratti pubblici) e all'ordinamento del lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni e nella Regione Siciliana (D. Lgs.165/2001, D. Lgs 150/2009, legge regionale 10/2000 e s.m.i, CCRL del comparto non dirigenziale dell’Amministrazione regionale) e diritti, doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti; ▪ elementi di diritto costituzionale e regionale con particolare riferimento all’assetto delle competenze secondo il Titolo V della Costituzione; ordinamento della Regione Siciliana; ▪ elementi di contabilità pubblica; ordinamento finanziario e contabile delle Regioni (Decreto legislativo 118 del 2011, in particolare titoli I, II e III e principi contabili generali e applicati);

B) Istruttore -Operatore mercato del lavoro (codice CPI-OML) ▪ elementi di diritto del lavoro e della legislazione sociale; ▪ elementi di diritto amministrativo e di diritto pubblico, con particolare riferimento al procedimento amministrativo (L. 241/90 e s.m.i.; legge regionale 7/2019 e s.m.i.) e alla disciplina del pubblico impiego (D. Lgs.165/2001 e s.m.i; Legge regionale 10/2000 e s.m.i); ▪ elementi della legislazione statale e regionale in materia di servizi al lavoro, in particolare D. Lgs.150/2015 e D. L. 4/2019 convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019; normativa nazionale e regionale relativa all’inserimento lavorativo delle persone con disabilità con particolare riferimento alla L.68/99; ▪ elementi sulla legislazione europea in materia di fondi strutturali e sulla programmazione regionale in materia di servizi al lavoro e politiche attive a valere sul FSE.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,50 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;

risposta errata: -0,15 punti.

Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 (trenta) punti.

La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30 (ventuno trentesimi).

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, con il supporto tecnico di soggetti specializzati, esclusivamente mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando comunque la trasparenza e l'omogeneità delle prove somministrate in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti.

È prevista la pubblicazione della banca dati?

No, non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova.

In cosa consistono le prove per i 100 posti presso la Regione Sicilia?

Si tratta di due bandi distinti, uno di 88 posti e uno di 12 posti.

Per il bando da 88 posti?

Il concorso si svolge nelle seguenti fasi:

a) una prova selettiva scritta distinta per profilo professionale riservata a tutti i candidati che hanno presentato utile ed idonea domanda di ammissione al concorso per singolo profilo professionale ovvero una eventuale prova sostitutiva per i candidati che attestino una grave e documentata disgrafia e disortografia secondo quanto previsto dall'art. 3 del D.M. del 12.11.2021;

b) una valutazione dei titoli di studio e di servizio dichiarati da parte dei candidati

La prova scritta, distinta per profilo professionale consiste nella risoluzione di 60 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza teorica e pratica della lingua inglese (livello di competenze linguistiche richieste di livello B1 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue) e delle tecnologie informatiche (conoscenze informatiche richieste pari al livello internazionale utente avanzato) e, con riferimento ai codici di concorso, delle seguenti materie:

A) Funzionario economico finanziario codice RAF/EFI • Diritto amministrativo, con particolare riferimento a procedimento amministrativo e codice dei contratti pubblici; • Contabilità pubblica; ordinamento finanziario e contabile delle Regioni (Decreto legislativo 118 del 2011, in particolare titoli I, II e III e principi contabili generali e applicati); • Sistema tributario regionale. • Elementi di economia pubblica.

B) Funzionario Amministrativo (Codice concorso RAF-AMM) • Diritto costituzionale (ivi compreso il sistema delle fonti e delle istituzioni dell'Unione europea) e regionale con particolare riferimento all’assetto delle competenze secondo il titolo V della Costituzione e all’ordinamento della Regione Siciliana; • Diritto amministrativo, con particolare riferimento al procedimento amministrativo, al codice dei contratti pubblici, alla disciplina del lavoro pubblico e alla responsabilità dei pubblici dipendenti, alla tutela dei dati personali, alla normativa in materia di trasparenza, anticorruzione, accesso civico e generalizzato; • Organizzazione e gestione delle pubbliche amministrazioni; • Diritto civile, con esclusivo riferimento alla responsabilità contrattuale ed extracontrattuale.

C) Funzionario tecnico (ambiti Tutela e valorizzazione delle risorse ambientali; sviluppo produttivo e promozione del territorio; pianificazione e assetto territoriale) - codice RAF/TEC • Scienza e tecnica delle costruzioni • Normativa in materia di lavori pubblici, con particolare riferimento alla realizzazione di opere idrauliche, idrogeologiche, stradali e interventi di manutenzione e in materia di gestione del territorio (urbanistica, edilizia, pianificazione territoriale e sismica); • Normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza nei cantieri e nei luoghi di lavoro; • Normativa in materia di gestione dei rifiuti, di bonifica dei siti inquinati, di tutela dell'aria e di riduzione delle emissioni in atmosfera • Diritto amministrativo, con esclusivo riferimento al codice dei contratti pubblici (decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50

D) Funzionario di sistemi informativi e tecnologici - Codice RAF-SIT • Codice dell’Amministrazione digitale di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 • Architetture di reti e dei sistemi di comunicazione con particolar riferimento al cloud computing e alle connesse tematiche di sicurezza; • Conoscenza e capacità d’uso delle applicazioni informatiche più diffuse • Elementi di informatica E) Funzionario Avvocato Codice RAF-AVV • Diritto costituzionale; • Diritto amministrativo; • Diritto civile; • Disciplina del lavoro pubblico; • Diritto processuale amministrativo; • Procedura civile. F) Funzionario di controllo di gestione: Codice RAF-COG • Diritto amministrativo, con particolare riguardo al procedimento amministrativo e agli atti amministrativi (L.241/1990 e s.m.i; legge regionale 7/2019 e s.m.i); • Contabilità pubblica; ordinamento finanziario e contabile delle Regioni (Decreto legislativo 118 del 2011, in particolare titoli I, II e III e principi contabili generali e applicati); contabilità analitica; • Pianificazione delle risorse e degli obiettivi; metodi e modelli del controllo di gestione; sistemi degli indicatori di produzione e di risultato; misurazione delle performance, benchmarking delle prestazioni e best practice; • Il sistema dei controlli nella Regione Siciliana.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,50 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;

risposta errata: -0,15 punti.

Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 (trenta) punti. La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30 (ventuno trentesimi).

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, con il supporto tecnico di soggetti specializzati, esclusivamente mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando comunque la trasparenza e l'omogeneità delle prove somministrate in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti.

È prevista la pubblicazione della banca dati?

No, non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova.

In cosa consistono le prove per il bando da 12 posti?

Il concorso si svolge nelle seguenti fasi:

a) una prova selettiva scritta riservata a tutti i candidati che hanno presentato utile ed idonea domanda di ammissione al concorso, ovvero una eventuale prova sostitutiva per i candidati che attestino una grave e documentata disgrafia e disortografia secondo quanto previsto dall’art. 3 del D.M. del 12.11.2021;

b) una valutazione dei titoli di studio e di servizio dichiarati da parte dei candidati.

La prova scritta consiste nella risoluzione di 60 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare la conoscenza teorica e pratica della lingua inglese (livello di competenze linguistiche richieste di livello B1 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue) e delle tecnologie informatiche (conoscenze informatiche richieste pari al livello internazionale utente avanzato) e delle seguenti materie: -

Agroecologia e agronomia mediterranea. Strategie di adattamento ai cambiamenti climatici in agricoltura; - L’imprenditore agricolo e la multifunzionalità delle imprese agricole. Gestione dei sistemi agricoli e silvo-pastorali, tecnica agronomica e forestale; - Pianificazione e progettazione forestale, dei sistemi verdi, del paesaggio e delle aree protette; organizzazione dei cantieri forestali e sicurezza sul lavoro; - Tecniche di monitoraggio e cartografia dei suoli, delle foreste e delle colture agricole; - Legislazione europea in materia di fondi strutturali per l’agricoltura, organizzazioni comuni di mercato, tutele di origine e geografiche, produzioni biologiche e di qualità.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,50 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;

risposta errata: -0,15 punti.

Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 (trenta) punti. La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30 (ventuno trentesimi).

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, con il supporto tecnico di soggetti specializzati, esclusivamente mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando comunque la trasparenza e l'omogeneità delle prove somministrate in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti.

È prevista la pubblicazione della banca dati?

No, non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova.

In cosa consistono le prove per il bando per 46 agenti forestali?

Il concorso si svolge nelle seguenti fasi:

a) una prova selettiva scritta riservata a tutti i candidati che hanno presentato utile ed idonea domanda di ammissione al concorso, ovvero una eventuale prova sostitutiva per i candidati che attestino una grave e documentata disgrafia e disortografia secondo quanto previsto dall’art. 3 del D.M. Del 12.11.2021;

b) accertamento della idoneità psico-fisica ed attitudinale al servizio nel Corpo forestale della Regione;

c) partecipazione dei candidati idonei ad un corso di formazione professionale della durata di tre mesi, svolto in autoformazione presso il Corpo Forestale della Regione siciliana o presso altre amministrazioni o enti pubblici, sulla base di specifici accordi, con superamento di esami finali tecnico – pratici.

La prova scritta consiste nella risoluzione di 60 quesiti con risposta a scelta multipla volte verificare la sufficiente conoscenza della lingua inglese, la conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, di argomenti di cultura generale e delle seguenti materie:

• elementi di educazione civica e ordinamento costituzionale con particolare riferimento allo Statuto della Regione Siciliana; • elementi di ecologia, botanica e biologia; • elementi di geografia; • elementi di geometria e abilità logico-matematiche.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,50 punti;

mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;

risposta errata: -0,15 punti.

Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio complessivo massimo di 30 (trenta) punti.

La prova si intende superata con una votazione minima di 21/30 (ventuno trentesimi).

La prova avrà durata di 60 minuti e si svolgerà, con il supporto tecnico di soggetti specializzati, esclusivamente mediante l'utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando comunque la trasparenza e l'omogeneità delle prove somministrate in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti.

È prevista la pubblicazione della banca dati?

No, non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova.