Regione Sardegna: concorso per 98 amministrativi. Aperto a diplomati

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Navigazione

Cambio Stile

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Condividi questa pagina
sabato 30 ottobre 2021
La Regione Sardegna ha indetto un bando di concorso per 98 istruttori amministrativi, a tempo pieno e indeterminato. Per partecipare è sufficiente il diploma.
Documenti ufficiali
DETERMINAZIONE.PDF Corso collegato

Sommario: 1. Quando scade il termine di presentazione della domanda? - 2. Come si presenta la domanda? - 3. E' necessario lo SPID? - 4. E' possibile modificare la domanda dopo averla inoltrata? - 5. Profili professionali. - 6. Ci sono riserve di posti per categorie protette e appartenenti a forze armate? - 7. Quali sono i requisiti di partecipazione? - 8. In cosa consistono le prove concorsuali? - 9. Uleriori informazioni.

1. Quando scade il termine di presentazione della domanda?

La domanda deve essere presentata entro il 29 novembre 2021.

2. Come si presenta la domanda?

La domanda può essere proposta esclusivamente per via telematica attraverso la piattaforma, disponibile all’indirizzo sardegna.concorsismart.it.

3. E' necessario lo SPID?

Si. Per presentare la domanda, occorre essere in possesso di SPID o, in alternativa, anche di Carta d'identità elettronica (CIE) o di Tessera Sanitaria/Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS).

4. E' possibile modificare la domanda dopo averla inoltrata?

Si. Qualora il candidato intenda modificare la propria candidatura già trasmessa dovrà richiedere la riapertura della stessa, inviando un’e-mail all’indirizzo assistenza@concorsismart.it entro le ore 14.00 del giorno 29 novembre 2021. La riapertura della candidatura comporta l’invalidità del precedente invio e pertanto la domanda, una volta effettuate le modifiche, dovrà essere inviata nuovamente.

5. Profili professionali

I vincitori del concorso verranno ripartiti tra i seguenti profili professionali:

n. 20 posti all’Amministrazione regionale;
n. 1 posto all’Agenzia regionale per la ricerca in agricoltura (AGRIS);
n. 3 posti all’Azienda regionale per l’edilizia abitativa (AREA);
n. 7 posti all’Agenzia regionale per il sostegno in agricoltura (ARGEA);
n. 64 posti all’Agenzia sarda per le politiche del lavoro (ASPAL);
n. 1 posto all’Ente acque della Sardegna (ENAS);
n. 2 posti all’Ente regionale per il diritto allo studio universitario (ERSU Sassari).

6. Ci sono riserve di posti per categorie protette e appartenenti a forze armate?

Si. Ai posti messi a concorso si applica la riserva prevista per le categorie di cui all’art. 18 della L. 12 marzo 1999, n. 68, per complessive n. 6 unità, di cui n. 5 unità da assegnare all’ASPAL e n. 1 unità da destinare all’ENAS.

Inoltre, il 30% dei posti messi a concorso è riservato a favore dei volontari in ferma breve e ferma prefissata delle Forze armate congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma nonché dei volontari in servizio permanente, ai sensi dell’art. 1014, comma 1, lett. a) del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66.

7. Quali sono i requisiti di partecipazione?

Per potere partecipare al concorso, occorre essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea o avere la titolarità di uno degli altri status previsti dall’art. 38 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e ss.mm.ii.;
  • età non inferiore ad anni 18;
  • idoneità fisica;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per
    persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti da un pubblico impiego, ai sensi della vigente normativa in materia;
  • assenza di condanne penali passate in giudicato che comportano l’interdizione dai pubblici uffici o l’estinzione del rapporto di lavoro;
  • posizione regolare nei confronti del servizio di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo, secondo la normativa applicabile;
  • diploma di scuola secondaria di II grado che consente l’accesso all’Università.

8. In cosa consistono le prove concorsuali?

La selezione avverrà attraverso due prove, una scritta e una orale.

La prova scritta - che avrà una durata di 60 minuti - prevede la risoluzione di 50 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare le conoscenze afferenti alle seguenti materie:

● elementi di diritto Costituzionale;

● elementi di diritto Amministrativo, con particolare riferimento ai principi in materia di semplificazione, trasparenza e accesso, alla disciplina del procedimento amministrativo e agli atti amministrativi, nonché alla disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;

● elementi di diritto dell’Unione europea, con particolare riferimento alla disciplina dei fondi strutturali;

● elementi di Contabilità pubblica e regionale, con particolare riferimento ai principi contabili generali in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni;

● organizzazione e ordinamento della Regione Autonoma della Sardegna;

● codice di comportamento dei dipendenti regionali.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

● punti 0,5 per ogni risposta corretta;

● punti 0 per ogni mancata risposta o risposta per la quale siano state contrassegnate due o più opzioni;

● punti - 0,17 per ogni risposta errata.

La prova scritta prevede un punteggio massimo di 25 punti e si intende superata se il candidato riporta una votazione non inferiore a 15/25.

La prova orale verterà sulle materie oggetto di prova scritta o su alcune di esse.

Durante la prova orale, verrà accertato altresì il possesso di competenze informatiche e la conoscenza della lingua sarda e di quella inglese.

La prova orale, così come la prova scritta, prevede un punteggio massimo di 25 punti e si intende superata se il candidato riporta una votazione non inferiore a 15/25, e potrà essere svolta in presenza o a distanza.

9. Uleriori informazioni

Per avere maggiori informazioni, è possibile consultare la determinazione contenente il bando di concorso o visitare il sito ufficiale della Regione Sardegna.