Concorso 1541 INAIL: pubblicato il calendario della prova scritta

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Condividi questa pagina
sabato 9 ottobre 2021
La prova scritta per il concorso INAIL per 1541 posti si svolgerà dal 25 al 29 ottobre 2021 in diverse sedi.
Documenti ufficiali
PROFILO CU GIUL CALENDARIO CONVOCAZIONE VERSION 1.PDF LAVORO AVVISO DI CONVOCAZIONE E ISTRUZIONI PROVA SCRITTA.PDF ISPL CALENDARIO CONVOCAZIONE VERSION 1.PDF Corso collegato

La prova scritta del concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di 1514 posti elevato a 1541 di personale non dirigenziale, a tempo indeterminato, da inquadrare nei ruoli del ministero del lavoro e delle politiche sociali, dell’ispettorato nazionale del lavoro e dell’istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro si svolgerà in quattro sessioni per il profilo CU/ISPL e in sei sessioni per il profilo CU/GIUL con convocazione dei candidati alle ore 8.30 e alle ore 14.30 nei giorni e nelle sedi indicate nel calendario allegato.

Come è stato suddiviso il calendario per ciascun profilo?

La prova scritta per ogni singolo codice di concorso si svolgerà secondo il calendario allegato.

Profilo CU/ISPL Prove scritte dal 25 ottobre al 26 ottobre 2021
Profilo CU/GIUL Prove scritte dal 27 ottobre al 29 ottobre 2021

Il calendario prova scritta tiene conto delle seguenti ripartizioni regionali:

  • In Piemonte sono convocati i candidati residenti in Piemonte, Lombardia, Valle d'Aosta/Valle D'Aosta, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige/Südtirol, Liguria, Veneto e Emilia-Romagna
  • In Calabria sono convocati i candidati residenti in Calabria
  • In Campania sono convocati i candidati residenti in Campania e Molise
  • Nel Lazio sono convocati i candidati residenti nel Lazio, Abruzzo, Toscana, Marche, Stato Estero, Umbria
  • In Puglia sono convocati i candidati residenti in Puglia e Basilicata
  • In Sardegna sono convocati i candidati residenti in Sardegna
  • In Sicilia sono convocati i candidati residenti in Sicilia

Come si svolgerà la prova scritta?

La prova scritta consisterà nella risoluzione di complessivi 40 (quaranta) quesiti a risposta multipla. Il tempo a disposizione per lo svolgimento della prova scritta sarà di 60 (sessanta) minuti.

Alla prova scritta sarà assegnato un punteggio massimo di 30 (trenta) punti e la prova si intende superata se è raggiunto il punteggio minimo di 21/30. A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio: risposta esatta: +0,75 punti

mancata risposta: 0 punti

risposta errata: - 0,225 punti

Qual è la documentazione richiesta ai fini della prova?

a) ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento della compilazione on line della domanda

b) copia stampata della lettera di partecipazione alla prova concorsuale.

Tale lettera sarà inviata a ciascun candidato regolarmente iscritto, qualche giorno prima della data in cui è convocato, all’indirizzo di posta elettronica ordinaria indicato dal candidato stesso in sede di presentazione della domanda. La lettera di partecipazione sarà inviata dall’indirizzo e-mail noreply@concorsismart.it; e reca le informazioni utili per la convocazione nonché un QRCODE indispensabile per l’accesso alla prova;

c) documento di riconoscimento in corso di validità;

d) codice fiscale;

e) autodichiarazione COVID da firmare in sede concorsuale (allegata alle presenti istruzioni);

f) certificazione verde COVID-19 (ai sensi dell’art.9 bis del Decreto-legge 22 aprile 2021, n.52, convertito con modificazioni dalla legge 17 giugno 2021, n.87 e modificato dal decreto-legge 23 luglio 2021 n.105) attestante una delle seguenti condizioni:

1. avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del prescritto ciclo;

2. avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute;

3. effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2.