Concorso 2021 per 1409 Allievi Finanzieri aperto ai civili

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Condividi questa pagina
lunedì 13 settembre 2021
Il termine per presentare la domanda per il concorso 1409 allievi Finanzieri scade alle ore 12.00 dell’11 ottobre 2021.
Documenti ufficiali
BANDOALLEGATI.PDF

È stato indetto un pubblico concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di n. 1409 allievi finanzieri così ripartiti:

a) n. 1199 del contingente ordinario di cui:

(1) n. 736 riservati ai volontari in ferma prefissata delle Forze armate;

(2) n. 463 destinati ai cittadini italiani secondo la seguente suddivisione: (a) n. 147 da avviare al conseguimento della specializzazione “Anti Terrorismo e Pronto Impiego (A.T.P.I.)”; (b) n. 316 non specializzati;

b) n. 210 del contingente di mare di cui: (1) n. 147 riservati ai volontari in ferma prefissata delle Forze armate ripartiti come segue: (a) n. 42 da avviare al conseguimento della specializzazione “Nocchiere”; (b) n. 63 da avviare al conseguimento della specializzazione “Motorista navale”; (c) n. 42 da avviare al conseguimento della specializzazione “Operatore di sistema”;

(2) n. 63 destinati ai cittadini italiani ripartiti come segue: (a) n. 18 da avviare al conseguimento della specializzazione “Nocchiere”; (b) n. 27 da avviare al conseguimento della specializzazione “Motorista navale” (c) n. 18 da avviare al conseguimento della specializzazione “Operatore di sistema”.

Quando scade il termine per presentare la domanda?

Il termine per presentare la candidatura scade alle ore 12.00 dell’11 ottobre 2021.

Come si invia la domanda di partecipazione?

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo “https://concorsi.gdf.gov.it”, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato, entro le ore 12:00 dell'11 ottobre 2021.

È necessario il possesso della pec?

Si, il candidato deve essere in possesso di un account di posta elettronica certificata (PEC).

È necessario lo spid?

Sì, i candidati devono munirsi di uno dei seguenti strumenti di autenticazione in via alternativa:

a) Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Le istruzioni per il rilascio delle credenziali SPID sono disponibili sul sito ufficiale dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) all’indirizzo www.spid.gov.it;

b) Sistema di identificazione digitale “Entra con CIE” con l’impiego della carta di identità elettronica (CIE) rilasciata dal Comune di residenza. Le modalità con le quali i candidati in possesso di una CIE possono autenticarsi ai servizi on line abilitati sono disponibili sul sito www.cartaidentita.interno.gov.it.

In cosa consistono le prove di esame?

Lo svolgimento del concorso comprende:

a) prova scritta di preselezione, consistente in un questionario a risposta multipla di cultura generale;

b) prove di efficienza fisica;

c) accertamento dell’idoneità psico-fisica;

d) accertamento dell’idoneità attitudinale; e) accertamento dell’idoneità al servizio “Anti Terrorismo e Pronto Impiego (A.T.P.I.)”, solo per i candidati che concorrono per i relativi posti;

f) valutazione dei titoli.

Quali sono i requisiti per partecipare al concorso?

Al concorso possono partecipare al concorso i cittadini italiani che abbiano, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda compiuto il 18° anno e non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età.

Il limite anagrafico massimo così fissato è elevato di un periodo pari all’effettivo servizio militare prestato e, comunque, non superiore a tre anni per coloro che, alla data del 6 luglio 2017, svolgevano o avevano svolto servizio militare volontario, di leva o di leva prolungato.

Inoltre, possono partecipare alle riserve di posti di cui all’articolo 1: a) comma 1, lettera a), numero (1) e lettera b), numero (1), i volontari in ferma prefissata delle Forze armate: (1) di un anno (c.d. “VFP1”) che, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione, siano in servizio da almeno sette mesi continuativi ovvero collocati in congedo al termine della ferma annuale, nonché quelli in rafferma annuale (c.d. “VFP1T”) in servizio; (2) quadriennale (c.d. “VFP4”) in servizio o in congedo alla medesima data di cui al precedente punto (1), esclusi coloro che si trovino in rafferma biennale. L’eventuale sopravvenuta rafferma biennale con decorrenza giuridica antecedente alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso non comporta la perdita del presente requisito; b) comma 2, coloro che siano in possesso dell’attestato di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752, riferito al diploma di istruzione secondaria di secondo grado (livello “B2”) o superiore.

In cosa consiste la prova di preselezione?

I candidati che abbiano validamente presentato la domanda di partecipazione al concorso e non abbiano ricevuto comunicazione di esclusione sosterranno, a partire dal 25 ottobre 2021, la prova scritta di preselezione consistente nella somministrazione di un questionario composto da n. 90 domande a risposta multipla di cui:

a) n. 35 volte ad accertare le abilità logico-matematiche;

b) n. 25 volte ad accertare la conoscenza orto-grammaticale e sintattica della lingua italiana;

c) n. 30 vertenti su argomenti di storia, educazione civica e geografia (n. 10 per ogni materia).

C’è un punteggio minimo per superare la prova di preselezione?

No, non c’è un punteggio minimo dipende dalla collocazione nella graduatoria.

Superano la prova scritta di preselezione e sono ammessi alle prove di efficienza fisica i candidati:

a) del contingente ordinario, che si collocano nei primi:

(1) n. 1472 posti della graduatoria dei volontari delle Forze armate;

(2) n. 420 posti della graduatoria dei cittadini italiani che concorrono per i posti per la specializzazione “Anti Terrorismo e Pronto Impiego (A.T.P.I.)”;

(3) n. 632 posti della graduatoria dei cittadini italiani;

(4) n. 6 posti della graduatoria dei possessori dell’attestato di bilinguismo previsto dall’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 che concorrono per i posti loro riservati ai sensi dell’articolo 1, comma 2, lettera a);

(5) n. 32 posti della graduatoria dei possessori dell’attestato di bilinguismo previsto dall’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 che concorrono per i posti loro riservati ai sensi dell’articolo 1, comma 2, lettera b);

b) del contingente di mare, classificatisi nei primi:

(1) n. 84 posti della graduatoria dei volontari delle Forze armate che concorrono per i posti per la specializzazione “Nocchiere”;

(2) n. 126 posti della graduatoria dei volontari delle Forze armate che concorrono per i posti per la specializzazione “Motorista navale”

(3) n. 84 posti della graduatoria dei volontari delle Forze armate che concorrono per i posti per la specializzazione “Operatore di sistema”; (4) n. 36 posti della graduatoria dei cittadini italiani che concorrono per i posti per la specializzazione “Nocchiere”;

(5) n. 54 posti della graduatoria dei cittadini italiani che concorrono per i posti per la specializzazione “Motorista navale”;

(6) n. 36 posti della graduatoria dei cittadini italiani che concorrono per i posti per la specializzazione “Operatore di sistema”.

Sono, inoltre, ammessi i concorrenti che abbiano conseguito lo stesso punteggio del concorrente classificatosi, nell’ambito delle predette graduatorie, all’ultimo posto utile. I restanti candidati sono esclusi dal concorso.