Concorso Regione Piemonte: 280 posti di vari profili professionali categorie D e c

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Condividi questa pagina
domenica 12 settembre 2021
Il termine per la presentazione della candidatura per il concorso alla Regione Piemonte per 280 posti di vari profili professionali categorie D e C scade il 10 ottobre 2021.
Documenti ufficiali
BANDO N. 192.PDF BANDO N. 197.PDF Corso collegato

La Regione Piemonte ha pubblicato sei concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la copertura a tempo pieno e indeterminato di diversi profili professionali di categoria D, posizione economica D1, e di categoria C, posizione economica C1, presso il ruolo della Giunta, come di seguito specificati:

1) concorso pubblico, per titoli ed esami, a 70 posti di categoria D, posizione economica D1, a tempo pieno e indeterminato per il profilo professionale di istruttore addetto ad attività amministrativa e giuridica di cui trentacinque posti riservati ai sensi della normativa vigente in materia (bando n. 192);

2) concorso pubblico, per titoli ed esami, a 30 posti di categoria D, posizione economica D1, a tempo pieno e indeterminato per il profilo professionale di istruttore addetto ad attività economico-finanziarie di cui quindici posti riservati ai sensi della normativa vigente in materia (bando n. 193);

3) concorso pubblico, per titoli ed esami, a 54 posti di categoria D, posizione economica D1, a tempo pieno e indeterminato per il profilo professionale di istruttore addetto ad attività tecniche del territorio di cui ventisette posti riservati ai sensi della normativa vigente in materia (bando n. 194);

4) concorso pubblico, per titoli ed esami, a 26 posti di categoria D, posizione economica D1, a tempo pieno e indeterminato per il profilo professionale di istruttore addetto ad attività di pianificazione e gestione ambientale e delle risorse naturali di cui tredici posti riservati ai sensi della normativa vigente in materia (bando n. 195);

5) concorso pubblico, per titoli ed esami, a 50 posti di categoria D, posizione economica D1, a tempo pieno e indeterminato per il profilo professionale di istruttore addetto ad attività in materia di agricoltura e foreste di cui venticinque posti riservati ai sensi della normativa vigente in materia (bando n. 196);

6) concorso pubblico, per titoli ed esami, a 50 posti di categoria C, posizione economica C1, a tempo pieno e indeterminato per il profilo professionale di collaboratore amministrativo contabile di cui venticinque posti riservati ai sensi della normativa vigente in materia (bando n. 197).

Quando scade il termine per presentare la domanda?

Il termine per la presentazione della candidatura scade il 10 ottobre 2021.

Come si presenta la domanda per ciascuno dei bandi indicati?

Il candidato che intende partecipare al concorso deve presentare la domanda unicamente per via telematica autenticandosi, mediante le proprie credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) / CIE (Carta di Identità Elettronica) / CNS (Carta Nazionale dei Servizi), previa registrazione, all’interno della piattaforma disponibile alla URL internet: https://regionepiemonte.iscrizioneconcorsi.it/.

BANDO 192

Quali sono i requisiti per il concorso per 70 posti di categoria D, posizione economica D1, a tempo pieno e indeterminato per il profilo professionale di “Istruttore addetto ad Attività amministrativa e giuridica” bando 192?

titolo di studio:

• Diploma di laurea conseguito secondo le modalità precedenti l’entrata in vigore del D.M. n. 509/1999 e del D.M. n. 270/2004 (vecchio ordinamento);

• Laurea specialistica conseguita ai sensi del D.M. n. 509/1999;

• Laurea magistrale conseguita ai sensi del D.M. n. 270/2004;

• Laurea di primo livello (Triennale) conseguita ai sensi del D.M. 509/1999 e del D.M. 270/2004.

In cosa consistono le prove di esame?

Gli esami del concorso consistono in una prova scritta ed un colloquio, così come indicato nell’allegato B) che forma parte integrante del bando. Per la valutazione delle prove d’esame la Commissione giudicatrice dispone dei seguenti punti:

Prova scritta punteggio massimo 30 punti

Colloquio punteggio massimo 30 punti

Conoscenza della lingua inglese punteggio massimo 5 punti

Competenze informatiche punteggio massimo 5 punti

In cosa consisterà la prova scritta?

La prova scritta consisterà in uno o più elaborati o quesiti a risposta sintetica diretti ad accertare la conoscenza delle materie d’esame.

La prova scritta non si intende superata se il candidato non ha ottenuto la votazione di almeno 21/30.

In cosa consisterà il colloquio?

Il colloquio è volto ad accertare e approfondire le competenze tecniche e specifiche per lo svolgimento delle mansioni proprie correlate al profilo professionale previsto dal bando e verterà sulle materie d’esame Nell’ambito del colloquio è accertata la conoscenza della lingua inglese. In particolare, tale conoscenza è verificata attraverso la lettura e la traduzione di testi, nonché mediante una conversazione, in modo tale da riscontrare un’adeguata padronanza degli strumenti linguistici. È inoltre valutata la conoscenza delle apparecchiature informatiche e delle applicazioni più diffuse.

La prova scritta non si intende superata se il candidato non ha ottenuto la votazione di almeno 21/30.

Quali sono le materie di esame?

Materie d’esame: Elementi di: Diritto amministrativo, Diritto regionale, contabilità regionale Normativa in materia di Privacy, prevenzione della corruzione e trasparenza Ordinamento regionale con particolare riferimento all'assetto delle competenze, delle funzioni e dell'organizzazione della Regione Piemonte (L.R. n. 23 del 28/7/2008 e s.m.i.) Diritto penale limitatamente ai reati contro la Pubblica Amministrazione Codice di comportamento dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni.

Si svolgerà la preselettiva?

Qualora i candidati che presentano domanda di partecipazione siano in numero superiore a 200, la Commissione giudicatrice può fare ricorso alla prova preselettiva alla quale sono ammessi tutti i candidati che hanno presentato domanda nei termini, con riserva di accertamento dei requisiti previsti dal presente bando. La prova preselettiva può essere effettuata mediante il ricorso a sistemi automatizzati la cui gestione può essere affidata a Società specializzate nella selezione del personale.

La prova preselettiva, svolta compatibilmente con le misure di contenimento del contagio da Covid-19 idonee a garantire la sicurezza di tutti i partecipanti, consisterà nella somministrazione di quesiti con risposte multiple prefissate e verterà prevalentemente sulle materie d’esame di cui all’allegato B) al bando, quesiti di abilità logico-matematica e di cultura generale. Sarà facoltà della Commissione ponderare la prova tra i diversi contenuti. Si precisa che non è prevista la pubblicazione di una banca dati dei quesiti.

BANDO 197

Quali sono i requisiti per partecipare al concorso pubblico per titoli ed esami a n. 50 posti di categoria C, posizione economica C1, a tempo pieno e indeterminato per il profilo professionale di “Collaboratore amministrativo - contabile” bando 197?

È sufficiente il possesso del diploma di istruzione superiore. In particolare, il possesso di uno dei seguenti diplomi di maturità quinquennale tecnica - commerciale:

Diploma di maturità di Ragioniere e perito commerciale; Diploma di maturità di Ragioniere perito commerciale e programmatore; Diploma di maturità di Perito aziendale e corrispondente lingue estere; Diploma di maturità di Analista contabile; Diploma di maturità di Operatore commerciale; Diploma di tecnico della gestione aziendale; Diploma di maturità di Segretario di amministrazione; Diploma di maturità tecnica ad indirizzo commerciale e/o economico aziendale Diploma di maturità di istruzione tecnica - indirizzo amministrazione, finanza e marketing, altro titolo di maturità equivalente ad uno dei titoli elencati.

Nei casi di diplomi equivalenti a quelli indicati, sarà cura del candidato dimostrare la suddetta equivalenza mediante l’indicazione di un provvedimento normativo che la sancisce.

In cosa consistono le prove di esame?

Gli esami del concorso consistono in una prova scritta ed un colloquio, così come indicato nell’allegato B) che forma parte integrante del bando. Per la valutazione delle prove d’esame la Commissione giudicatrice dispone dei seguenti punti:

Prova scritta punteggio massimo 30 punti

Colloquio punteggio massimo 30 punti

Conoscenza della lingua inglese punteggio massimo 5 punti

Competenze informatiche punteggio massimo 5 punti

La prova scritta non si intende superata se il candidato non ha ottenuto la votazione di almeno 21/30.

In cosa consisterà la prova scritta?

La prova scritta consisterà in uno o più elaborati o quesiti a risposta sintetica diretti ad accertare la conoscenza delle materie d’esame

La prova scritta non si intende superata se il candidato non ha ottenuto la votazione di almeno 21/30.

In cosa consisterà il colloquio?

Il colloquio è volto ad accertare e approfondire le competenze tecniche e specifiche per lo svolgimento delle mansioni proprie correlate al profilo professionale previsto dal bando e verterà sulle materie d’esame Nell’ambito del colloquio è accertata la conoscenza della lingua inglese. In particolare, tale conoscenza è verificata attraverso la lettura e la traduzione di testi, nonché mediante una conversazione, in modo tale da riscontrare un’adeguata padronanza degli strumenti linguistici. E’ inoltre valutata la conoscenza delle apparecchiature informatiche e delle applicazioni più diffuse.

Quali sono le materie di esame?

Materie d’esame: Nozioni di: Diritto amministrativo, Diritto regionale Normativa in materia di Privacy, prevenzione della corruzione e trasparenza Ordinamento regionale con particolare riferimento all'assetto delle competenze, delle funzioni e dell'organizzazione della Regione Piemonte (L.R. n. 23 del 28/7/2008 e s.m.i.) Diritto penale limitatamente ai reati contro la Pubblica Amministrazione Codice di comportamento dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni Elementi di Contabilità pubblica e regionale (D.Lgs. n. 118/2011) con particolare riferimento ai principi contabili generali e applicati per le Regioni, al regolamento di contabilità regionale, ai termini di approvazione dei bilanci, agli schemi di bilancio finanziari, economici, patrimoniali e di bilancio consolidato Tributi regionali, con particolare riferimento sia ai tributi propri derivati, istituiti e regolati da leggi statali e il cui gettito è attribuito alle Regioni, sia alle addizionali sulle basi imponibili dei tributi erariali Legislazione in materia di contratti pubblici con particolare riferimento al D. Lgs. 50/2016

Si svolgerà la preselettiva?

Qualora i candidati che presentano domanda di partecipazione siano in numero superiore a 200, la Commissione giudicatrice può fare ricorso alla prova preselettiva alla quale sono ammessi tutti i candidati che hanno presentato domanda nei termini, con riserva di accertamento dei requisiti previsti dal presente bando.

La prova preselettiva, svolta compatibilmente con le misure di contenimento del contagio da Covid-19 idonee a garantire la sicurezza di tutti i partecipanti, consisterà nella somministrazione di quesiti con risposte multiple prefissate e verterà prevalentemente sulle materie d’esame di cui all’allegato B) al bando, quesiti di abilità logico-matematica e di cultura generale. Sarà facoltà della Commissione ponderare la prova tra i diversi contenuti. Si precisa che non è prevista la pubblicazione di una banca dati dei quesiti.