Concorso Comune di Viareggio: 11 posti

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Condividi questa pagina
giovedì 2 settembre 2021
Presso il Comune di Viareggio sono stati pubblicati due concorsi pubblici: un concorso per 7 posti di esperto attività amministrative cat. C e un concorso per 4 posti di specialista attività amministrative cat. D.
Documenti ufficiali
BANDO4SPECIALISTIATT.AMM.VECATD 148 2385.PDF BANDO7ESPERTIATT.AMM.VECATC 148 2462.PDF

Presso il Comune di Viareggio sono stati pubblicati due concorsi pubblici:

Un concorso, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato e pieno di n. 7 posti di esperto attività amministrative – cat. C posizione economica C/1.posizione economica C/1.

Un concorso, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato e pieno di n. 4 posti di specialista attività amministrative – cat. D posizione economica D/1.

Quando scade la domanda di partecipazione?

Per il concorso cat. C la data di scadenza della domanda è il 30 settembre 2021.

Per il concorso cat. D la data di scadenza della domanda è il 16 settembre 2021.

Come si presenta la domanda per entrambi i profili?

La domanda di partecipazione al concorso corredata dalla documentazione richiesta, indirizzata al Sindaco del Comune di Viareggio, dovrà essere redatta utilizzando obbligatoriamente il modello A allegato al bando di concorso, sottoscritta e con allegato documento di identità, e presentata:

1. a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Viareggio- Piazza Nieri e Paolini 55049 – Viareggio, che rilascerà apposita ricevuta.

2. inviata a mezzo PEC personale alla casella istituzionale di posta elettronica certificata (PEC) del Comune di Viareggio comune.viareggio@postacert.toscana.it, sottoscritta con firma digitale oppure allegando al modulo di domanda compilato, con firma autografa, la scansione dell’originale di un valido documento di riconoscimento.

Nel caso di invio da PEC diversa da quella personale, il candidato dovrà produrre tra la documentazione la delega al titolare della PEC per l’invio della domanda.

Nel caso di invio per PEC farà fede la data in cui risulta effettivamente pervenuta alla casella istituzionale del Comune e regolarmente protocollata. Non sono ammessi invii di domande diversi dalla PEC.

Cosa si deve allegare alla domanda?

Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

- copia fotostatica di valido documento di identità;

- ricevuta del versamento di Euro 10,32 (diritti di partecipazione al concorso) effettuato mediante la modalità PAGO-PA reperibile sul sito istituzionale del Comune di Viareggio attivando il seguente percorso: PAGOPA - altri pagamenti - pagamento spontaneo - tasse concorsi.

Quali sono i requisiti specifici per partecipare?

Per il concorso cat. C è sufficiente il possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale, legalmente riconosciuto o dichiarazione di equipollenza o attestato di equivalenza.

Per il concorso cat. D è necessario il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

Diploma di Laurea vecchio ordinamento (DL) in Giurisprudenza, Scienze Politiche o Economia e Commercio o equipollenti ai sensi della normativa vigente; 3 oppure - Laurea Specialistica (LS-DM 509/99) o Laurea Magistrale (LM – DM 270/04) equiparata a uno dei Diplomi di Laurea (DL) sopra specificati; oppure una tra le seguenti Lauree triennali:

DM 509/1999 DM 270/2004 02–Scienze dei Servizi Giuridici 31 – Scienze giuridiche L-14 Scienze dei Servizi giuridici 15 – Scienze Politiche e delle relazioni internazionali L-36 Scienze politiche e delle relazioni Internazionali 17 – Scienze dell’economia e della gestione aziendale L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale 19 – Scienze dell’amministrazione L–16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione 28 – Scienze economiche L-33 Scienze economiche.

Per entrambi i profili cat. C e cat. D è necessario anche il possesso di patente di guida di cat. B e la conoscenza della lingua inglese e delle applicazioni informatiche più diffuse.

Come si svolgeranno le prove di esame?

Le prove d’esame e l’eventuale preselezione si svolgeranno in locali designati dall’Amministrazione e/o da remoto mediante strumenti informatici nei giorni e secondo l’orario da determinarsi da parte della Commissione Giudicatrice del concorso.

Si effettuerà una prova preselettiva?

Qualora il numero delle domande sia tale da non consentire l'espletamento del concorso in tempi rapidi, a giudizio della Commissione esaminatrice, potrà essere effettuata una prova preselettiva che consisterà in quiz sulle materie previste per le prove scritta e orale.

Non è prevista una soglia minima di idoneità. Seguendo l'ordine della graduatoria formata sulla base del punteggio conseguito in detta prova, saranno ammessi alle successive prove di esame i primi 150 (centocinquanta) candidati classificati, ivi compresi gli eventuali candidati ex-aequo nella centocinquantesima posizione.

Come si svolgeranno le successive prove di esame?

Per entrambi i concorsi cat. C e cat. D le prove di esame consistono in:

Una prima prova scritta: prova teorica consistente in un elaborato sulle materie d’esame;

Una seconda prova orale: volta a verificare le conoscenze del candidato sulle materie del programma d’esame nonché le capacità dello stesso a contestualizzare le proprie conoscenze nell’ambito della risoluzione di problemi pratici. La prova orale comprenderà anche l’accertamento della conoscenza della lingua inglese, nonché della seconda lingua straniera se prescelta, e la prova di informatica per la verifica della conoscenza dei programmi su Office Automation, su piattaforma Windows, conoscenza di browser per la navigazione su internet, conoscenza sugli applicativi per l’utilizzo della posta elettronica.

Le prove d’esame si intendono superate con il conseguimento di almeno p.21/30 in ciascuna. Sono ammessi alla prova orale i candidati che conseguono almeno tale punteggio nella prova scritta. Il punteggio massimo attribuibile in ogni prova è p.30/30. Alla prova di lingua e di conoscenza informatica potranno essere attribuiti in aggiunta per ciascuna prova p.5 max. Alla prova della seconda lingua prescelta potranno essere attribuiti p.2 max

Le prove d’esame per entrambi i concorsi cat. C e cat. D verteranno sulle seguenti materie:

- Legislazione degli enti locali con particolare riferimento al Tuel D.Lgs 267/2000 ed alle norme sull’ordinamento contabile degli EE.LL;

− Disciplina dei tributi locali;

− Nozioni ed elementi inerenti il procedimento amministrativo, la gestione dei dati e dei documenti nella pubblica amministrazione, la trasparenza, l’accesso ai documenti della PA e la normativa per la prevenzione della corruzione (Legge 241/1990, D.Lgs. 33/2013, D.Lgs. 196/2003, D.P.R. 445/2000, L. n. 190/2021 e s.m.i.);

- Normativa inerente al rapporto di lavoro nell’Ente Locale, compreso il codice di comportamento e le norme in materia di sicurezza sul lavoro.