Concorso ASL Pescara: 11 profili

Non sei ancora iscritto o non hai effettuato l'accesso.
Per seguire tutte le attività o le loro DEMO iscriviti senza impegno.

Versione 1.1.23 (Build ufficiale) (a 64 bit)
Copyright 2019 IPWeb Tutti i diritti riservati.

WebMaster Raffaele Giaquinto

Condividi questa pagina
mercoledì 25 agosto 2021
Concorso ASL Pescara per 11 collaboratori professionali cat. D area economico finanziaria, area giuridica e area sanitaria. Scadenza domanda il 23 settembre 2021.
Documenti ufficiali
BANDO CONCORSO N. 5 COLL. AMM.VI PROF.LI (CAT. D) AREA GIURIDICA 210825094332.PDF BANDO CONCORSO N. 5 COLLAB. AMM.VI PROF.LI (CAT. D) AREA ECONOMICO FINANZIARIA 210825094213.PDF BANDO CONCORSO N. 1 LOGOPEDISTA 210824081803.PDF

Sono stati pubblicati i seguenti concorsi presso l’Azienda Sanitaria Locale di Pescara:

  • Un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo pieno e indeterminato, per n. 5 posti di Collaboratore Amministrativo Professionale (cat. D) – Area Giuridica;
  • Un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo pieno e indeterminato, per n. 5 posti di Collaboratore Amministrativo Professionale (cat. D) – Area Economico Finanziaria;
  • Un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo pieno e indeterminato, per n. 1 posto di Collaboratore Professionale Sanitario LOGOPEDISTA (cat. D).

Quando scade il termine per presentare la domanda di partecipazione?

Il termine per presentare la domanda di partecipazione per ciascuno dei suddetti profili scade il 23 settembre 2021.

Dove va presentata la domanda di partecipazione?

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata esclusivamente attraverso procedura telematica al seguente sito: https://auslpe.iscrizioneconcorsi.it

È necessario versare una tassa di partecipazione?

Sì, è necessario procedere al versamento, quale contributo alle spese concorsuali, di una somma non rimborsabile di euro 10,00 che dovrà essere versata mediante le modalità indicate nel bando di concorso per ciascun profilo.

Quali sono i requisiti per partecipare al concorso area economico finanziaria?

Titolo di studio:

Laurea (triennale) in una delle seguenti classi: Scienza dell’Economia e della Gestione Aziendale classe n. 17 (DM 509/1999) o L-18 (DM 270/2004); Scienze Economiche classe n. 28 (DM 509/1999) o L-33 (DM 270/2004);

ovvero Diploma di laurea (Vecchio Ordinamento - Quadriennale) conseguita secondo l’ordinamento previgente in Economia e Commercio;

Laurea Specialistica/Magistrale appartenente ad una delle seguenti classi: Scienze dell’Economia classe 64/S o LM/56 ovvero Scienze Economico Aziendali classe 84/S o LM/77 (DM 28/11/2000 e DM 270/2004);

ovvero titoli equipollenti e/o equiparati ad uno dei precedenti ai fini dell’ammissione ai pubblici concorsi, secondo quanto previsto dalle vigenti disposizioni.

Quali sono i requisiti per partecipare al concorso area giuridica?

Titolo di studio:

Laurea di Primo Livello (triennale) in una delle seguenti classi: Scienze dei Servizi Giuridici classe n. 02 (DM 509/1999) o classe L14 (DM 270/2004), Scienze Giuridiche classe 31 (DM 509/1999), Scienze dell’Amministrazione classe 19 (DM 509/1999), Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione classe L-16 (DM 270/2004);

ovvero Diploma di laurea (Vecchio Ordinamento - Quadriennale) conseguita secondo l’ordinamento previgente in Giurisprudenza;

Laurea Specialistica/Magistrale appartenente ad una delle seguenti classi: Giurisprudenza 22/S (DM 509/99) o LMG01 (DM 270/2004), Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica 102/S (DM 509/99);

ovvero titoli equipollenti e/o equiparati ad uno dei precedenti ai fini dell’ammissione ai pubblici concorsi, secondo quanto previsto dalle vigenti disposizioni.

Quali sono i requisiti per partecipare al concorso area logopedistica?

1) Laurea in Logopedia abilitante alla professione sanitaria di Logopedista, classe delle Lauree in professioni sanitarie della riabilitazione L/SNT2 di cui al D.M. 19.02.2009 ovvero Diploma Universitario di Logopedista (D.M. n. 742 del 14.09.1994) ovvero Diplomi e Attestati conseguiti in base al precedente ordinamento riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al Diploma universitario, ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici concorsi (D.M. 27.07.2000 così come modificato dal D.M. 9.10.2002);

2) iscrizione all’Albo Professionale. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

Come si svolgeranno le prove di ciascun concorso?

Per il profilo giuridico e quello economico finanziario in caso di ricezione di un numero elevato di domande, pari o superiore a 300, al fine di garantire una gestione efficace del concorso l’Azienda si riserva la facoltà di procedere ad effettuare una preselezione, prima dell’espletamento della prova scritta. Per il concorso area logopedistica non è stato specificato il numero minimo di domande per cui si procederà alla preselezione.

Il diario e la sede della prova scritta, della prova pratica e della prova orale saranno pubblicati nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie Speciale Concorsi e sul sito web dell’Azienda Sanitaria Locale di Pescara: www.ausl.pe.it → sezione concorsi → concorsi in atto almeno 15 giorni prima dello svolgimento della prova scritta e 20 giorni prima dello svolgimento delle prove pratica ed orale, senza invio di comunicazione al domicilio.

PROVE DI ESAME AREA ECONOMICA:

Sono previste tre prove di esame.

La Commissione Esaminatrice dispone, complessivamente, di 100 punti così ripartiti:

30 punti per i titoli; 70 punti per le prove di esame. I punti per le prove di esame sono così ripartiti: 30 punti per la prova scritta; 20 punti per la prova pratica; 20 punti per la prova orale.

Le prove d’esame consistono in:

Prova scritta: vertente sulle competenze specifiche inerenti al profilo professionale a concorso considerato e con particolare riguardo ad argomenti economico finanziari concernenti le Aziende Sanitarie Pubbliche; organizzazione delle AA.SS.LL. e contesto regionale di riferimento; ordinamento del lavoro alle dipendenze delle PP.AA. con particolare riferimento agli aspetti relativi alla gestione economica del rapporto di lavoro; contabilità pubblica con particolare riferimento alla contabilità delle AA.SS.LL.; elementi di economia sanitaria e percorso di budget, finanziamento delle Aziende Sanitarie Pubbliche, flussi informativi economici sanitari, gestione dei contratti di fornitura, sistema informativo contabile; diritto amministrativo; elementi di legislazione sanitaria nazionale e regionale di diritto penale e di diritto costituzionale.

Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.

La Commissione potrà prevedere l’effettuazione della prova scritta, anche attraverso la risoluzione di quesiti a risposta sintetica.

Prova pratica: consiste nell’esecuzione/descrizione di tecniche professionali specifiche e relative al profilo professionale a concorso o comunque, connessi alla qualificazione professionale richiesta.

La Commissione potrà prevedere l’effettuazione della prova pratica in forma scritta, anche attraverso la risoluzione di quesiti a risposta sintetica.

Il superamento della prova pratica è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.

Prova orale: vertente sugli argomenti della prova scritta e della prova pratica. Nel corso della prova orale verrà accertata inoltre la conoscenza di elementi di informatica e della conoscenza, almeno a livello iniziale, della lingua inglese.

Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.

PROVE DI ESAME AREA GIURIDICA:

Sono previste tre prove di esame.

La Commissione Esaminatrice dispone, complessivamente, di 100 punti così ripartiti: 30 punti per i titoli; 70 punti per le prove di esame. I punti per le prove di esame sono così ripartiti: 30 punti per la prova scritta; 20 punti per la prova pratica; 20 punti per la prova orale.

Le prove d’esame consistono in:

Prova scritta: vertente sulle competenze specifiche inerenti al profilo professionale a concorso con particolare riguardo ad argomenti relativi agli aspetti giuridico/amministrativi concernenti le Aziende Sanitarie, oltre che diritto amministrativo, legislazione sanitaria nazionale e regionale, organizzazione del SSN e del SSR; ordinamento del lavoro alle dipendenze delle PP.AA. con particolare riferimento agli aspetti relativi alla gestione giuridica; legislazione in tema di appalti di lavori servizi e forniture; elementi di contabilità, di diritto penale, diritto civile e di diritto costituzionale.

Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.

La Commissione potrà prevedere l’effettuazione della prova scritta, anche attraverso la risoluzione di quesiti a risposta sintetica.

Prova pratica: consiste nell’esecuzione/descrizione di tecniche professionali specifiche e relative al profilo professionale a concorso o comunque, connessi alla qualificazione professionale richiesta.

La Commissione potrà prevedere l’effettuazione della prova pratica in forma scritta, anche attraverso la risoluzione di quesiti a risposta sintetica.

Il superamento della prova pratica è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.

Prova orale: vertente sugli argomenti della prova scritta e della prova pratica. Nel corso della prova orale verrà accertata inoltre la conoscenza di elementi di informatica e della conoscenza, almeno a livello iniziale, della lingua inglese.

Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.

PROVE DI ESAME AREA LOGOPODESTICA:

Sono previste tre prove di esame.

La Commissione Esaminatrice dispone, complessivamente, di 100 punti così ripartiti: 30 punti per i titoli; 70 punti per le prove di esame. I punti per le prove di esame sono così ripartiti: 30 punti per la prova scritta; 20 punti per la prova pratica; 20 punti per la prova orale.

Le prove d’esame consistono in:

Prova scritta: svolgimento di un tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica o multipla su argomenti riguardanti il curriculum formativo e professionale e tutti gli ambiti di possibile attività del Logopedista nelle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale regionale, nonché sui fondamenti normativi, etici e deontologici della professione.

Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.

Prova pratica: consiste nell’esecuzione/descrizione di tecniche professionali specifiche e relative al profilo professionale a concorso o comunque, connessi alla qualificazione professionale richiesta.

La Commissione potrà prevedere l’effettuazione della prova pratica in forma scritta, anche attraverso la risoluzione di quesiti a risposta sintetica.

Prova orale: vertente sugli argomenti della prova scritta e della prova pratica. Nel corso della prova orale verrà accertata inoltre la conoscenza di elementi di informatica e della conoscenza, almeno a livello iniziale, della lingua inglese.

Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.